La Virtus Bologna schianta Trento nella prima di campionato

La partita dura un tempo, poi gli uomini di Scariolo realizzano l'allungo decisivo fino all'88-102 finale

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Milos Teodosic (Foto Virtus Segafredo Bologna - Matteo Marchi)

Vittoria netta e decisa della Virtus su Trento per 88-102. Teodosic e compagni sbrigano il pratica nel primo tempo, amministrando nei restanti due quarti l'ampio vantaggio. Ottima prestazione corale, in particolare di Belinelli e Hervey (19 e 21 punti ). Unica nota negativa l'infortunio di Abass, caduto male nel secondo quarto dopo un contatto con Barford e rimasto negli spogliatoi nel secondo tempo. 

CRONACA

 Trento, priva di Caroline, parte forte con le bombe di Reynolds e Flaccadori. Bologna trova il primo vantaggio con il tiro dall’arco di Weems e il successivo triangolo che porta Hervey a realizzare il 6-9. Reynolds prova a tenere la squadra di casa a contatto, ma Hervey dalla media distanza e Teosodic realizzano il primo allungo virtussino del +8. Trento reagisce, ma la Segafredo gioca bene e una penetrazione di Hervey attira la difesa avversaria, creando uno spazio dall’arco per Alexander che non perdona. L’appoggio in transizione di Alibegovic dopo un’ottima difesa corale della Virtus segna il 15-26 e costringe coach Molin a chiamare il primo time out della sua partita. Flaccadori segna in penetrazione, ma la Segafredo controlla l’avversario. Nel finale di primo quarto un contropiede in solitaria di Abass viene fermato fallosamente da Bradford. Il 55 bianconero cade male ed è costretto a lasciare dolorante il campo. Trento abbassa le gambe in difesa, ma la circolazione di palla della Segafredo è ottima e Belinelli trova negli ultimi secondi d’azione una tripla preziosa. La Dolomiti Energia torna a -6 con la tripla di Mezzanotte e Bologna non trova più il canestro. Forray è corsaro nella difesa della Segafredo e accorcia ulteriormente le distanze, ma nel capovolgimento di fronte Jaiteh torna a muovere il tabellino virtussino su assist di Teodosic. Flaccadori risponde alla tripla di Belinelli, ma Hervey è glaciale da 3 e rispedisce gli avversari a -7. La partita sale d’intensità: Belinelli realizza il suo quattordicesimo punto dall’arco e il contropiede di Weems dopo un recupero di Hervey porta la Segafredo nuovamente sul +13 (33-46). E’ ancora Reynolds a scuotere i suoi con la tripla del -10. Trento si avvicina ancora con il canestro del 43-51. In chiusura di primo tempo Teodosic segna ancora da 3 e Alibegovic in contropiede realizza la schiacciata del 43-56.

Nella prima parte del terzo quarto la Segafredo amministra il vantaggio. Hervey e compagni arrivano al +17 a metà della terza frazione, mentre Trento rimane in partita solo con alcune fiammate dei suoi giocatori migliori. Weems realizza una tripla dall’angolo che spedisce la Dolomiti energia a - 19, costringendo lo staff tecnico dei padroni casa a fermare il gioco per riorganizzarsi. La musica però non cambia: Teodosic, Jaiteh e Tessitori confezionano l'allungo del +20 al termine della terza frazione di gioco. Nel quarto quarto Trento prova a rientrare in partita, realizzando con la tripla di Barford il canestro del -13 (75-88). La Virtus fatica a chiuderla e la tripla di Reynolds a 2 minuti e mezzo dalla sirena finale costringe Scariolo a chiamare time out sul +10 Segafredo. Non c'è comunque tempo per i padroni di casa, complice una Virtus cinica nel momento decisivo. La Segafredo vince 88-102.
 


💬 Commenti