Tra i tanti talenti lanciati nel mondo del calcio da Valerio Zuddas rientra anche il nome di Mihajlo Ilic, nuovo acquisto del Bologna che si aggiunge al reparto difensivo a disposizione di Thiago Motta. Ora Zuddas ricopre la carica di vice allenatore del Partizan Belgrado, club serbo di cui faceva parte Ilic fino a qualche giorno fa prima di passare in rossoblù. Il tecnico italiano è stato intervistato da Tuttomercatoweb dove ha parlato proprio del difensore classe 2003 appena sbarcato alla corte di Casteldebole.

Tifoseria Partizan Belgrado
Tifoseria Partizan Belgradp

Le parole di Zuddas su Mihajlo Ilic

Il vice allenatore del Partizan ha voluto sottolineare le qualità del nuovo difensore del Bologna elogiando Sartori e la società per averlo portato sotto le Due Torri:

Ha potenzialità importanti per un giocatore di vent'anni, ha già fatto esperienza in competizioni europee. L'impatto in Italia sarà da vedere ma per Motta è perfetto: capisce il gioco, è poi uno 'scuola italiana', è un progetto di giocatore importante. E' stato bravo il Bologna a prenderlo, con Sartori non c'erano dubbi.
Gioca a quattro ma può giocare anche a tre, sa scambiare col centrocampista, gioca nel lungo. Deve migliorare a giocare più col reparto e a difendere meglio la profondità, ma ha grandissimi margini di crescita.

I numeri di Ilic con la maglia del Partizan Belgrado

Nonostante i suoi appena vent'anni di età, Mihajlo Ilic si affaccia al calcio dei grandi addirittura due stagioni fa, durante l'annata 2021/22, quando il 21 novembre 2021 fa il suo esordio nel massimo campionato di calcio serbo, la Super Liga Srbije, entrando in campo per 10 minuti contro il Vojvodina. Da quel momento il classe 2003 ha fatto parecchia strada e nella scorsa stagione ha confermato di essere all'altezza per giocare con i più esperti in uno dei migliori club del campionato. Sì, perché nella stagione scorsa Mihajlo gioca solo 5 partite con l'Under 19 per poi passare in pianta stabile in Prima Squadra, dove conta 5 presenze per un totale di 246 minuti da sommare alla suo debutto in un campionato europeo come la Conference League, in cui gioca per 35 minuti contro lo Sheriff. Quest'anno sembra aver fatto il salto di qualità definitivo che gli ha anche permesso di vestire la maglia del Bologna per giocare in Serie A. Titolare inamovibile e quasi sempre in campo per 90 minuti in tutte le prime 19 giornate di campionato a eccezione dell'ultima saltata per squalifica data da somma di ammonizioni. Inoltre, non solo si è preso le chiavi della difesa del Partizan Belgrado ma ha anche segnato un gol e servito un assist. Ora Ilic è pronto per una nuova avventura e il Bologna è più che soddisfatto del proprio acqusito.

LEGGI ANCHE: Virtus Bologna, ufficiale il rinnovo di Hackett fino al 2026

 

Virtus Bologna, ufficiale il rinnovo di Hackett fino al 2026
Bologna-Motta: questione di tempo, se ne parlerà a marzo

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi