Seguici su Twitch

Primavera, il gol di Motolese fa sorridere il Bologna: Hellas battuto 1 a 0

Prima rete in campionato per il centrale di difesa: quarta vittoria per la squadra di Vigiani, che batte la formazione di Corrent

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 
Mattia Motolese, autore del gol che ha fatto vincere il Bologna (Foto Bologna FC)

 

Era una gara da non sbagliare, e così è stato: il Bologna Primavera di Luca Vigiani esce dall’appuntamento del centro tecnico Galli di Casteldebole con tre punti in tasca, frutto della vittoria per 1 a 0 conquistata contro l’Hellas Verona. La formazione rossoblù, dopo la sconfitta contro la Fiorentina, era chiamata a riscattarsi: Pyyhtia e compagni hanno svolto bene il loro compito, amministrando la gara e trovando il colpo del ko al quarto d’ora nella ripresa, grazie alla zuccata di Motolese che ha steso i giocatori di Corrent, apparsi oggi decisamente evanescenti in zona offensiva. La risolve dunque un difensore, autore insieme ai compagni di reparto di una partita attenta, limitando i movimenti di Yeboah e Flakus Bosilj. Menzione d’onore per Annan, tra i migliori in campo in una partita in cui le zone laterali del campo si sono dimostrate protagoniste. Per continuare su questa strada occorrerà, sabato alle 14.30, battere il Pescara in casa, dando continuità all’importante successo di oggi. 

 

La partita

Vigiani sceglia Cupani come partner d’attacco per Paananen, lasciando in panchina Raimondo. Primo gettone da titolare anche per Wallius, che sulla destra, nel primo tempo, si dimostra attivo e già abbastanza bene inserito nei movimenti dei rossoblù. La prima frazione è tutta di marca Bologna: nei primi quindici minuti ci provano Pyyhtia, Urbanski e Annan, chiamando Kivila ad intervenire. Al 22’ l’occasione più limpida dei primi 45 minuti: un Paananen in forma strepitosa si crea lo spazio per calciare da fuori, con Kivila che tocca il pallone deviandolo sul palo, riuscendo poi a farlo suo successivamente. È la chance che aumenta ulteriormente il coraggio dei ragazzi di Vigiani, attenti dietro e propositivi davanti: tra il 24’ e il 27’ ci provano Bartha, Paananen e Urbanski, per ben due volte, mentre al 32’ qualche dubbio per l’intervento di Ghilardi, in area, su Cupani. L’arbitro ammonisce l’attaccante per simulazione, spegnendo le polemiche. Nel finale i ritmi si abbassano, e l’Hellas torna a respirare: ma le zero parate di Bagnolini fotografano bene quella che è stata la prima frazione di gioco.

A inizio ripresa Vigiani inserisce Corazza e Raimondo e proprio il terzino classe 2004 si fa vedere, dopo appena un minuto: Kivila risponde a Paananen, sul pallone si avventa il numero 16 che strozza troppo il destro e conclude a lato. La prima conclusione degli ospiti arriva al 6’, con Florio che prova a concretizzare la bella azione di Yeboah ma non impensierisce Bagnolini, quest’oggi molto attento anche sulle palle alte. Al 16’ l’azione che cambia la gara: Paananen si incarica di un angolo dalla destra, col mancino il finlandese trova la testa di Motolese che beffa Kivila e porta in vantaggio i suoi, con Ebengue che non allontana in tempo il pallone. Prima rete in campionato per il centrale mancino, che sblocca una partita che rischiava di farsi complicata. 

L’Hellas prova a premere sull’acceleratore, ma di azioni vere e proprie la squadra di Corrent non riesce a produrne, sbattendo spesso contro una difesa, quella del Bologna, oggi apparsa attenta e concentrata in ogni istante di gara. Nel finale un po’ di nervosismo, ma la distribuzione dei cartellini gialli da parte del signor Cavaliere di Paola placa gli animi. Torna alla vittoria il Bologna, che si avvicina a Spal, Lecce e proprio Hellas Verona, vincendo la prima di una serie di partite da non sbagliare. 

Il tabellino della gara

Bologna – Hellas Verona 1-0

Bologna (3-5-2): Bagnolini; Amey, Stivanello, Motolese; Wallius (1’ st Corazza), Pyyhtia, Urbanski (29’ st Casadei), Bartha (23’ st Rocchi), Annan; Paananen (23’ st Wieser), Cupani (1’ st Raimondo). Allenatore: Vigiani. A disposizione: Raffaelli, Franzini, Sakho, Arnofoli, Mazia, Pietrelli. 

Hellas Verona (4-2-3-1): Kivila; Terracciano, Ghilardi (37’ st Grassi), Ebengue, Calabrese; Turra (13’ st Verzini), Gomez (37’ st Caia); Bragantini, Florio (13’ st Sulemana), Flakus Bosilj (19’ st Mediero); Yeboah. Allenatore: Corrent. A disposizione: Boseggia, Patuzzo, Redondi, Kemppainen, Diaby, Verzini, Grassi, Caia, Minnocci, Cisse, Kakari, Mediero. 

Marcatori: 16’ st Motolese (B).
Ammoniti: al 23’ pt Florio (H), al 32’ pt Cupani (B), al 38’ pt Wallius (B), al 20’ st Ghilardi (H), al 40’ st Calabrese (H), al 44’ st Caia (H).
Note: recupero 0’ pt e 3’ st.
Arbitro: Cavaliere di Paola. 


💬 Commenti