I tifosi scrivono a Saputo: “Servono rinforzi”

La voce di Luca Melega e Andrea Coppari. La Vecchia Guardia prende le distanze dallo striscione contro il chairman

Scritto da Francesco Livorti  | 

Joey Saputo (Social)

Un comune mal di pancia da risultati e classifica. Uno striscione non firmato contro Saputo, ma non solo. 

Ecco lettera di Luca Melega, presidente di ‘Futuro Rossoblù’, diretta al numero uno canadese. "Lunedì scorso, primo giorno di mercato come Consiglio direttivo di ‘Futuro rossoblù’ abbiamo scritto al Presidente Saputo per chiedere un ulteriore sforzo sul mercato necessario a dar seguito al perseguimento dell’obiettivo di piazzamento nelle prime dieci posizioni da lui ricordato qualche settimana fa a Sky, stante il fatto che la squadra da mesi ha un rendimento molto preoccupante di circa un punto a partita".

Questo il pensiero invece di Andrea Coppari, presidente del Centro Bologna Clubs: "Il momento è difficile. I giocatori adesso si devono ritrovare e noi come tifosi dobbiamo stare loro vicini, perché sabato serve una vittoria col Verona. Il mercato? E’ arrivato Soumaoro, adesso speriamo che arrivi anche un attaccante".

Infine un comunicato social di un gruppo organizzato: "Vecchia Guardia 1974 si dissocia da qualsiasi iniziativa volta a destabilizzare tutto l’ambiente attorno al Bfc 1909 (società e tifoseria). Condanna ogni tipo di striscione o contestazione non autorizzata dalla curva, soprattutto in un contesto particolare come quello che stiamo attraversando, dove riteniamo più opportuno rimanere uniti e remare tutti nella stessa direzione".


💬 Commenti