Dalmonte: "Partita sentita, consapevoli che sarà come una finale"

Così ha parlato coach Luca Dalmonte alla vigilia della trasferta contro Forlì. Partita che vedrà, domani alle ore 18:00, la Fortitudo scendere in campo per la 13.a di campionato.

Scritto da Samuele Bailo  | 
Luca Dalmonte

“Consapevoli da parte del mondo Fortitudo di sentire questo tipo di partita e consapevoli che l’avversario propone tante difficoltà da risolvere. Forlì torna da una trasferta dove ha dimostrato il proprio valore in campo, comandando la partita contro Udine. Cercheremo di essere pronti, nelle migliori condizioni. 

Dichiarato, ci stanno aspettando a tutto tondo, come fosse una finale importantissima. Noi dobbiamo avere la capacità di interpretare nella giusta modalità una partita sentita, contro un avversario di valore, ma consapevoli che il campionato è ancora lungo.”

Dal punto di vista tecnico?

“Dal punto di vista tecnico, sappiamo che Forlì ha doppi giocatori in ogni ruolo, può cambiare tatticamente. Radonjic che gioca da quattro può diventare perimetrale a differenza di Hadrien che è un giocatore polivalente, sia interno che esterno. L’impatto di Cinciarini dalla panchina, fino a qui, ha inciso più di una partita. Dobbiamo essere molto attenti nelle scelte difensive e offensive, la partita offrirà diverse letture a cui noi dobbiamo essere pronti ad adeguarci.”

Avrai tutti i giocatori a referto?

“Sì, i giocatori sono tutti disponibili al momento. Nonostante la settimana di allenamenti sia stata a singhiozzo, è solo una considerazione che ci accompagna, ma non deve influire sul rendimento. Di squadra dobbiamo solo stare concentrati, lontani da questo e giocare.”


💬 Commenti