Nell'anticipo del sabato pomeriggio, il Bologna ha ottenuto un ottimo pareggio sul campo dell'Inter per 2-2, rimontando il doppio svantaggio (Acerbi e Lautaro), con un rigore di Orsolini e Zirkzee.

Il giornalista Paolo Ziliani sul suo profilo X (ex Twitter), ha elogiata la squadra di mister Thiago Motta (imbattuta da sette giornate), affermando anche, che senza i gravi torti arbitrali, si sarebbe trovata in zona Champions. Di seguito vi proponiamo le sue parole:

"Del Bologna di Motta, che senza avere i migliori giocatori della Serie A gioca a calcio come in Serie A giocano in pochi, ho già detto e ripetuto che senza almeno tre scempi arbitrali perpetrati ai suoi danni (su tutti il rigore non concesso contro la Juventus sull'1-0, rigore che avrebbe chiuso la partita) avrebbe 6 punti in più e sarebbe oggi terzo in classifica subito dopo Inter e Milan. Oggi la squadra rossoblù ci ha regalato la gemma del gol del 2-2 di Zirkzee: quando si dice un'azione che vale il prezzo del biglietto. Splendidamente lanciato da Ferguson con un'apertura no-look, il centravanti del Bologna si è fatto beffe dei tre difensori dell'Inter Bastoni, Pavard e Acerbi, ha conservato il possesso della palla, ha finto il tiro il tiro, è ritornato sui suoi passi fino a trovare, sfruttandolo, il varco e il momento giusto per calciare a rete di destro pugnalando Sommer. Pezzo di bravura assoluto, un gol da raccontare ai nipoti. Complimenti a Zirkzee. Complimenti a Motta. E complimenti al Bologna, che se il calcio italiano non fosse la pagliacciata che tutti sappiamo, oggi sarebbe - meritatamente - in zona Champions League".

LEGGI ANCHE: Le pagelle di Inter-Bologna: Ndoye come il basilico, Ferguson uno yo-yo

 

Le pagelle di Inter-Bologna: Ndoye come il basilico, Ferguson uno yo-yo
Bologna, il punto della situazione dopo il pareggio di Milano

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi