Seguici su Twitch

Pesaro-Virtus, le pagelle: Mannion migliore in campo, tanti protagonisti nella serata

I nostri voti ai giocatori bianconeri dopo la netta vittoria su Pesaro alla Vitrifrigo Arena.

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Mannion (Foto Virtus Bologna)

TESSITORI ng - entra a partita già ampiamente chiusa, difficile giudicare la sua partita.

 

MANNION 7,5 - nei minuti che ha a disposizione colleziona buone giocate per la squadra, servendo assist ai compagni e mettendo una buona dedizione anche in difesa, non proprio il suo terreno di caccia principale. Riesce ad entrare in striscia e a segnare 18 punti. MVP della partita.

 

BELINELLI 6 - poco fresco e lucido nei suoi punti di forza, cosa normale dopo un lungo periodo di assenza. Mette minuti importanti sulle gambe in vista della sfida contro il Lietkabelis. Nel finale si sblocca definitivamente al tiro. Era la cosa più importante.

 

PAJOLA 6 - 24 minuti di lavoro sporco per il 6 bianconero, nei quali tenta di togliere energie ai portatori di palla pesaresi. Non una partita esaltante in generale.

 

ALIBEGOVIC ng - pochi minuti in campo, quando la partita è già ampiamente chiusa. Trova la via del canestro.

 

HERVEY 6,5 - buone cose in alternanza con Shengelia. Ritrova il dialogo con Jaiteh fino all’infortunio e torna ad essere un fattore anche a rimbalzo. Altro segno di crescita in vista dell’Eurocup.

 

JAITEH 7 - domina l’area in fase offensiva, diventando nel secondo quarto l’azione più cercata dalla Segafredo e capitalizzando il primo allungo bolognese. In difesa soffre un po’ l’esuberanza di Jones, ma in questo campionato sono pochi (quasi inesistenti) i centri che hanno messo in crisi il lungo di Pesaro.

 

SHENGELIA 7 - dopo un primo tempo al servizio per la squadra, dispensa fiammate importanti e contribuisce in modo inequivocabile alla spallata definitiva al match. Sempre più importante in questa Virtus.

 

HACKETT 6,5 - nel primo tempo vive una serata difficile davanti al suo vecchio pubblico di Pesaro, trovando uno scarso feeling con il canestro e perdendo qualche possesso sulla pressione di Moretti. Nel secondo tempo mette la sua impronta sulla sfida con i canestri che costruiscono il gap decisivo.

 

SAMPSON 6,5 - altra doppia cifra, oltre ad un’ottima prova di dinamismo. Altra prova convincente nel suo ruolo di vice Jaiteh.

 

WEEMS 5 - in debito di ossigeno. La sua partita è importante dal punto di vista difensivo, mentre in attacco è impreciso e poco prolifico. Scariolo limita il suo impiego.

 

TEODOSIC 6,5 - nel primo quarto fa tutto lui, segnando 12 punti e smistando assist. Nei restanti 30 minuti si gestisce, lasciando spazio ai compagni e carburando in vista dell’Eurocup.


💬 Commenti