Seguici su Twitch

Eurolega, la Virtus tra le favorite per sostituire le squadre russe: ecco la situazione

Le Vnere potrebbero tornare nella massima competizione europea dopo 14 anni di assenza

Scritto da Andrea Riva  | 
Pajola, Sampson e Tessitori (Foto Virtus Bologna - Matteo Marchi)

Non c'è ancora nulla di ufficiale, ma sembra che la Virtus Bologna sia tra le principali candidate a partecipare alla prossima Eurolega, al posto delle squadre russe escluse ufficialmente da una decina di giorni a causa del conflitto bellico tra Russia-Ucraina e che rischiano di essere fuori anche per la prossima edizione. Il CSKA Mosca aveva una licenza A (dunque decennale), lo Zenit San Pietroburgo una wild card e l'Unics Kazan partecipava come finalista dell'ultima EuroCup.

A riportare questa notizia è “Basketnews”, con le VNere quindi che hanno ottime possibilità di tornare nella massima competizione europea a cui non partecipano dalla stagione 2007-08 (eliminazione in regular season). Insieme ai felsinei, le altre due squadre in pole position sono Valencia e Partizan Belgrado.

Dunque non resta che aspettare cosa decida il Board di Eurolega che intanto si è espressa così: “Le possibilità per il 2022-23 saranno valutate dai nostri azionisti dopo la fine della stagione in corso come ogni anno”.

LEGGI ANCHE: Virtus, Scariolo: "La squadra sta prendendo sempre più fiducia nelle sue capacità difensive e la chiave sarà..."


💬 Commenti