Seguici su Twitch

Bologna, tre gare per capire il futuro di molti giocatori

Ultimi test stagionali per determinare il futuro di chi resterà e chi dovrà accumulare minuti per avere mercato

Scritto da Riccardo Austini  | 
Denso Kasius (ph. bolognafc.it)

Uno degli argomenti di riflessione per questo fine campionato, sarà se affrontare le ultime tre partite puntando su giocatori sulla quale si farà affidamento per il futuro, oppure se concedere maggior spazio a chi potrebbe accumulare minutaggio per avere più mercato. Inoltre, resta da capire se già contro il Venezia Mihajlovic potrà tornare in panchina. Secondo quanto riportato da “Il Resto del Carlino”, i medici avrebbero dato l'ok, purché si seguano regole inderogabili a livello igienico e di viaggio. Nel caso in cui qualche norma dovesse venir meno, il ritorno di Sinisa slitterebbe alla gara successiva contro il Sassuolo. Invece, riguardo chi far giocare, Soriano spera nel rinnovo e andrà in scadenza nel 2023, così come Svanberg, possibile partente ma probabile titolare per far aumentare il suo valore di mercato. Per De Silvestri è scattato il prolungamento automatico sempre al 2023, ma visti i 34 anni, bisognerà capire se Kasius sarà l'uomo del futuro per sulla fascia destra. Dominguez ha un contratto fino al 2025 e la dirigenza vuole trattenerlo almeno fino al mondiale, sempre per un discorso legato all'innalzamento economico del suo valore. L'agente di Barrow ha fatto sapere che il giocatore rimarrà al 99%, mentre Orsolini si guarda attorno in vista dell'estate. Infine, con la primavera salva, non è da escludere che qualche giovane possa lavorare in prima squadra, come l'attaccante Raimondo, dato che Falcinelli e Santander andranno in scadenza a giugno: non è da escludere che possa trovare spazio.


LEGGI ANCHE: VOLPI: “ IL BOLOGNA STA FACENDO UN OTTIMO CAMPIONATO, MERITO DI TUTTO IL GRUPPO. ARNAUTOVIC È IL GIOCATORE CON PIÙ TALENTO”


💬 Commenti