Esordio amarissimo nel Gruppo A di Coppa Davis per l'Italia del tennis battuta con un secco 3-0 dai campioni del Canada ma arrivati in Emilia con un team rimaneggiato e di giovani bravi si, ma molto sotto in classifica rispetto agli azzurri. Bologna dunque diventa una Caporetto, almeno nel primo match, con i due Lorenzo Sonego e Musetti battuti meritatamente e rispettivamente dal ventiquattrenne Alexis Galarneau n. 200 al mondo e da Gabriel Diallo, 21 anni e 158 della classifica Atp. 

Nel primo match il favoritissimo Sonego parte bene breakkando Galarneau nel settimo gioco e portandosi sul 5-3 che lascia presagire una facile chiusura della prima partita. Il canadese però, nel decimo gioco strappa il servizio all'azzurro riuscendo a vincere un tiratissimo tiebreak per 10-8. Nel secondo set ti aspetti un Sonego diverso ma è Galarneau a giocare meglio e breakkare nel quinto gioco chiudendo la partita 6-4 al primo match point.

Lorenzo Sonego (ph. Image Sport)

Nel secondo incontro di giornata, tocca a Musetti rimettere le cose in pari contro un avversario come Diallo più che alla portata. Ed invece Lorenzo non trova mai il bandolo della matassa ed è invece il canadese ad avere sempre in mano le redini del gioco. Primo set tirato fino all'undicesimo gioco quando il n. 200 strappa il servizio al numero uno italiano di Davis e chiude il primo set 7-5. Nel secondo il trend non cambia, Diallo breakka Musetti nel settimo gioco e vince agevolmente 6-4 giocando un match in servizio strepitoso perdendo solo due punti nella prima e quattro nella seconda battuta.

Gabriel Diallo (ph. Image Sport)

Filippo Volandri a questo punto spera di prendere un punto almeno nel doppio per non presentarsi venerdì contro il Cile con uno 0-3 in classifica e, pochi minuti prima dell'inizio del match, decide di affiancare a Simone Bolelli, Matteo Arnaldi al posto di Andrea Vavassori. Un esordio quello del giovane sanremese molto positivo contro una coppia collaudata come quella canadese Alexis Galarneau-Vasek Pospisil. Gli azzurri giocano un ottimo match, vincono il primo set 7-6 ma poi devono subire il ritorno dei nordamericani che pareggiano i conti nel secondo per 6-4. Nel terzo e ultimo set, Pospisil va a servire per il match sul 5-4 ma con un gran turno di risposta, Bolelli e Arnaldi conquistano il break costringendo gli avversari al tiebreak. Dopo quasi 3 ore di partita però, i canadesi non si scompongono e con ultimo atto perfetto chiudono 7-3. 

Adesso venerdì e domenica prossima contro Cile e Svezia all'Italia serviranno due gare perfette senza lasciare più nulla agli avversa per poter sperare di tornare alle finals di Malaga in programma a novembre.

Matteo Arnaldi e Simone Bolelli (ph. Image Sport)
Virtus, parte la stagione di Eurolega: ecco il calendario completo
Dopo la nazionale Orsolini vuole riprendersi anche il Bologna

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi