Al Dall'Ara, al termine del successo del Bologna sulla Lazio (qui la cronaca del match), è intervenuto Thiago Motta (qui la sua pagella). Il tecnico rossoblù ha parlato così nel post gara.

SUL NERVOSISMO FINALE

Abbiamo vissuto la partita intensamente, ma sono cose che restano in campo. Nessuna polemica con il quarto uomo”.

SULLE DIFFICOLTÀ NEL PRIMO TEMPO

Oggi abbiamo affrontato una squadra da Champion League. Nel primo tempo abbiamo sofferto, ma nel secondo i ragazzi hanno dimostrato ancora una volta il loro valore: l'abbiamo sbloccata e poi ci siamo compattati senza aprire varchi ad una squadra che negli spazi poteva farci male”.

SULLE PAROLE NELL'INTERVALLO

Non ho detto nulla di particolare. I ragazzi si sono caricati da soli e lo hanno subito dimostrato con il gol, per poi continuare a lottare e combattere competendo ad altissimi livelli con una squadra come la Lazio”.

Lewis Ferguson
Lewis Ferguson esulta con Remo Freuler

SULLA SQUADRA SEMPRE IN PARTITA

Non credo nella fortuna, credo tanto nel lavoro dei miei giocatori. Sappiamo quello che dobbiamo fare e quando dobbiamo scendere a compromessi. Ho il privilegio di allenare dei ragazzi che mettono in pratica quello che dico con lo spirito giusto. So che a volte sono molto esigente con loro ma lo accettano e li ringrazio”.

GARA DA BOXE

Abbiamo saputo incassare come nella boxe, siamo rimasti in piedi, compatti e poi abbiamo sferrato il colpo vincente al momento giusto. Sarei ipocrita nel dire che questa sera non abbiamo fatto nulla di eccezionale: fino ad oggi abbiamo fatto qualcosa di straordinario. È tutto ottimo ma siamo solo all'inizio”. 

SUI TIFOSI

I ragazzi stanno facendo qualcosa di speciale per la città. La spinta di oggi nel momento della difficoltà da parte della curva è stata importante e anche oggi ci hanno aiutato. È bello vedere questa empatia che si è creata tra noi e la gente sugli spalti. Ne abbiamo bisogno e spero che continui a lungo”. 

SU ZIRKZEE

Spesso l'attaccante vive per il gol ed è normale perché spesso il giudizio su un centravanti è circoscritto a quello. Joshua, però, è altruista, è generoso ed oltre ad avere qualità fisiche e tecniche importanti, ha un cuore enorme. Dal mio punto di vista, per come vedo io questo sport, fa la differenza”. 

SULLA LINEA DIFENSIVA ALTA DI SARRI

La Lazio è una squadra molto organizzata e non permette all'avversario di avere la palla libera al momento giusto per fare un lancio a scavalcare la difesa. Nel primo tempo spesso abbiamo restituito palla ai biancocelesti e ci è mancata la palla tra le linee: invece di giocarla al portiere serviva un filtrante. Nella ripresa abbiamo iniziato a giocare guardando la porta e siamo migliorati. Però in questi casi se non la prepari bene è inutile dare la palla in avanti, farla preda del loro portiere e ricominciare a difendere”. 

LEGGI ANCHE: Le pagelle di Bologna-Lazio: Ferguson repetita iuvant, Motta da record

Le pagelle di Bologna-Lazio: Ferguson repetita iuvant, Motta da record
Sarri: "Il Bologna non meritava la vittoria. Sull'arbitro..."

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi