Vince Hunter, la Virtus Bologna aspetta le controanalisi

La Segafredo rompe il silenzio dopo la positivitá del suo giocatore.

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Vince Hunter in azione durante i recenti playoff

La Virtus Bologna si espone per la prima volta con un breve comunicato dopo che la NADO Italia ha comunicato la positività di Vince Hunter. Su richiesta della Procura Nazionale Antidoping, il Tribunale Nazionale Antidoping ha sospeso in via cautelativa il centro americano fino al risultato delle controanalisi: La Prima Sezione del TNA, in accoglimento dell’istanza proposta dalla Procura Nazionale Antidoping, ha provveduto a sospendere in via cautelare l’atleta Vincent Shamara Hunter (tesserato FIP), riscontrato positivo alla sostanza Carboxy THC, a seguito di un controllo in competizione disposto da NADO Italia, in occasione di "Gara 4 Finale play off LBA Serie A Unipol Sai Virtus Segafredo Bologna – A | X Armani Exchange Milano” svoltasi a Bologna l'11 giugno 2021”


Oggi la Segafredo ha rotto il silenzio con il seguente comunicato:

“Virtus Pallacanestro Bologna S.p.A comunica che, a seguito dell’istanza proposta dalla procura nazionale antidoping ed accolta dalla prima sezione del TNA, che ha provveduto a sospendere in via cautelare l’atleta Vincent Shamara Hunter, si riserva di assumere qualsiasi tipo di decisione nel merito solamente dopo l’esito delle controanalisi e delle eventuali conseguenti sanzioni”.

La societá, quindi, si muoverá in base ai risultati delle controanalisi, dai quali potrebbe scaturire anche una squalifica fino a tre mesi per il centro statunitense ad opera delle autorità competenti.


💬 Commenti