Primavera, Vigiani: “Bravi i ragazzi a non disunirsi. Dispiace per il risultato"

Le parole del tecnico della Primavera del Bologna al termine della gara contro la Juventus, persa 3 a 2

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 
Luca Vigiani, tecnico del Bologna Primavera

 

Sesto impegno in archivio per il Bologna Primavera che, a Vinovo, perde per 3 a 2 contro la Juventus. Di seguito le considerazioni del tecnico rossoblù, Luca Vigiani. 

 

Cosa le è piaciuto maggiormente oggi? “Mi sono piaciute tante cose. Aver subito quei due gol subito all’inizio poteva fare disunire la squadra; invece, i ragazzi sono rimasti connessi con la gara. Di questo sono contento. Anche del gioco espresso, le occasioni create: il risultato è negativo, sarebbe stato meglio per i ragazzi, dopo una partita del genere, conquistare i tre punti”.

La decisione di non tornare alla difesa a 3? “Noi lavoriamo su concetti nei quali l’importante è che i ragazzi imparino a leggere più di una situazione, anche a partita in corso. Così i giocatori possono crescere maggiormente, dando loro più conoscenze”. 

Rocchi e Raimondo? “Non devono salvare niente, piuttosto continuare a lavorare come hanno fatto. Matias è rientrato da poco, ha vissuto meno la squadra ma era sempre presente, la dice lunga su che tipo di ragazzo è. Matias è capitano, ha un’importanza da sottolineare, è tra i giocatori con maggiore esperienza. Importante anche l’apporto di Raimondo, che oltre al gol riempie la prestazione di tante altre cose”. 


💬 Commenti