Seguici su Twitch

Venezia-Fortitudo 77-72: la Effe mette in campo il cuore, ma non basta e la Reyer porta a casa la partita

Esce sconfitta la Fortitudo dal match del Taliercio. Ora i biancoblù aspettano il risultato di Treviso per fare calcoli in ottica salvezza

Scritto da Massimo Guerrieri  | 
Pietro Aradori (Valentino Orsini per Fortitudo Pallacanestro Bologna)

La Fortitudo Kigili Bologna esce sconfitta dal match del Taliercio contro una Venezia quasi sempre in controllo. Il risultato è di 77-72 ed ora i biancoblù dovranno aspettare il risultato della gara tra Varese e Treviso per fare calcoli riguardo ai punti che li separano dalla zona salvezza. 

La cronaca

PRIMO QUARTO

Palla a due catturata dalla Fortitudo, con Benzing che in fade away subisce fallo, va in lunetta, fa 2/2 e porta i suoi sullo 0-2 dopo un minuto di gioco. Grande azione di Venezia, con Stone che pesca Watt e arriva la schiacciata del pareggio. Canestro di grande talento dalla media distanza da parte di Watt che viene lasciato libero, poi Stone ruba palla a Benzing, la Reyer scatta in contropiede a Bramos infila Las tripla del 7-2. Falughter vincente da parte di Groselle per il -3 Fortitudo, poi palla recuperata dai biancoblù, ma Feldeine non riesce a sfruttare l’extra-possesso. Tripla di Bramos uscendo dal campo e punteggio che si porta sul 9-4. Sbaglia Aradori dalla lunga distanza e sul ribaltamento di campo Brooks trova il fondo della retina dalla media distanza, costringendo coach Martino a chiamare il primo timeout a sua disposizione. In uscita dal minuto concesso ai bolognesi sbaglia Aradori, ma trova l’errore anche Watt e allora segna segna Durham da tre punti. Assist di Theodore dalla linea di fondo e canestro da parte di Brooks, poi Benzing subisce fallo sotto le plance, si guadagna un viaggio in lunetta e fa 2/2: è 13-9 a tre minuti dal termine del parziale. Grande assist di Brooks per Stone, che viene fermato fallosamente da Benzing e fa 2/2. Sbaglia dal centro dell’area Benzing, ma arriva l’errore anche da parte di Watt in post basso, poi non trova due punti nemmeno Frazier, ma Groselle conquista la rimessa sul rimbalzo: fase concitata del match. Mette fine alla confusione Groselle con il secondo falughter della sua gara. Contropiede Fortitudo e Procida ne mette due: timeout chiamato da coach De Raffaele. Due punti per Theodore in arresto e tiro, poi trova tre punti Procida ed è 17-16. Tripla di Frazier allo scadere del primo quarto ed è 17-19 il punteggio dopo dieci minuti di gioco. 

SECONDO QUARTO

Fallo in attacco da parte di Benzing ai danni di De Nicolao in apertura di quarto, ma Fantinelli recupera il pallone per i felsinei. Realizza Benzing dalla media distanza, poi grande assist di Cerella per Echodas e Venezia che torna a -2. Gancio sbagliato da parte di Echodas e, sul ribaltamento di campo, canestro in arresto e tiro per Frazier di puro talento. Grande palla rubata da parte di Fantinelli ai danni di un Echodas in estrema confusione ed Umana Reyer che arriva al termine dei 24 secondi concessi per l’azione d’attacco senza aver combinato nulla. Fallo di De Nicolao ai danni di Frazier, 2/2 dalla linea della carità per lo 00 dei bolognesi ed è 19-25. Perde palla Bramos sulla rimessa, recupera Fantinelli, ma la Effe sbaglia al tiro e allora Borra commette fallo ai danni di Theodore per evitare un contropiede sicuro in favore dei lagunari. Tripla in step laterale di Theodore che porta i suoi sul -3, poi sbaglia Charalampopoulos da dietro l’arco e allora De Nicolao guadagna due tiri liberi sul fallo di Borra; 24-25 a cinque minuti dall’intervallo lungo. Perde palla Feldeine, poi penetra Theodore che appoggia al vetro il +1 in favore della Reyer. Errore da parte di Procida da tre punti, contropiede in favore di Venezia e De Nicolao appoggia al vetro il 28-25; timeout richiesto da coach Martino. Attacco perfetto da parte dei bolognesi sulla difesa allungata disegnata da coach De Raffaele, ma Groselle sbaglia da sotto al tabellone e allora Mazzola punisce i biancoblù pescando il canestro con fallo e segnando il libero aggiuntivo. Tenta l’anticipo sul perimetro Durham, ma Theodore non ci casca ed infila la tripla che significa 34-25. Scarico di Groselle per Durham, che dal gomito dell’area riporta suoi sul -7, ma Watt non ci sta e ristabilisce il vantaggio dei padroni di casa. Tripla da nove metri di un caldissimo Durham ed è 36-30 a due minuti dal termine del secondo quarto. Tre punti anche per De Nicolao, poi errore Fortitudo e allora ne trova altri due Watt. Finta di Groselle, che fa saltare il difensore avversario e riporta i suoi sul -9. 2/2 dalla lunetta per Watt ed è 43-32 ad un minuto dalla fine del quarto. Arresto e tiro vincente per Charalampopoulos dalla media, poi errore di Mazzola e parziale che termina sul 43-34. 

TERZO QUARTO

Perde palla Bramos e Frazier punisce la Reyer con un palleggio, arresto e tiro da due. Ennesima palla persa dai padroni di casa, in questo caso da Theodore, recupera la sfera Durham, che si lancia ima contropiede e subisce il fallo di Watt: 2/2 per lui dalla lunetta ed è 43-38 ad un minuti dall’inizio del quarto. Stone ribalta nell’angolo opposto per Bramos, che infila una grande tripla e si sblocca Venezia dopo l’intervallo lungo. Step back dalla lunga distanza per Brooks ed i padroni di casa si riportano sul +11, poi sbaglia Groselle, ma trova l’errore anche Watt. Arresto al centro dell’area e sono due per Groselle, ma Theodore non ci sta e ne appoggia due al tabellone. Errore di Bramos da dietro l’arco in transizione, quindi tentativo di assist da parte di Aradori, che scarica sotto le plance per Groselle; il numero 41 subisce fallo, fa 0/2 ai liberi e si resta sul 51-40. Airball di Theodore, scadono i 24 secondi concessi all’attacco lagunare, ma Frazier commette fallo in attacco ai danni di Bramos e allora Venezia pesca la tripla dalle mani educate di De Nicolao, che porta i suoi sul +14. 2/2 dalla lunetta per Benzing ed Effe che si riavvicina sul -12. Grande canestro da parte di Watt, che si mangia Groselle e appoggia dentro alla retina il 56-42, poi perde palla Procida e Venezia ha la possibilità di trovare il massimo vantaggio della sua partita. Assist incredibile di De Nicolao per Brooks, superata agilmente la difesa dei bolognesi, schiacciata del pivot lagunare ed obbliga Martino al timeout. Tripla da fermo per Charalampopoulos, che punisce la sua ex squadra, poi perde palla Theodore e Feldeine appoggia al vetro il 58-47. Errore di Watt dal centro dell’area, errore di Feldeine da tre punti, ma a rimbalzo c’è Charalampopoulos, che appoggia il 58-49 e rimette in partita i suoi. In uscita dal timeout chiamato da coach De Raffaele penetra con decisione Theodore, che subisce il fallo di Procida, fa 2/2 ai liberi e porta il punteggio sul 60-49. Recupera il pallone Benzing e Feldeine segna in faccia a De Nicolao, poi sbaglia Cerella, Fantinelli appoggia il 60-53 e termina così il terzo parziale di gioco. 

QUARTO QUARTO

Schiacciata di Watt in apertura di quarto e Venezia si riporta subito sul +9. Scarico sul perimetro di Fantinelli, che pesca Charalampopoulos, step back da due a segno per il greco ed è 62-55. Penetrazione di puro talento da parte di De Nicolao, poi corre verso il canestro Feldeine, che pesca i due punti e subisce il fallo da parte della difesa di casa: errore dalla lunetta per il numero 14 di Bologna e si rimane sul +7 Venezia. Penetrazione di Theodore, che attacca il ferro con aggressività, poi sbaglia Feldeine e allora la Reyer ne trova altri due dalle mani di Watt in contropiede. Errore dalla lunga distanza di Charalampopoulos, ma errore anche per Mazzola, quindi fa 2/2 dalla lunetta Benzing ed è 68-59 quando mancano cinque minuti al termine della gara. Fallo di Durham ai danni di De Nicolao e sulla rimessa pesca la tripla Cerella, che porta i lagunari sul +12. 2/2 ai liberi per Frazier, che mette a segno il decimo e l’undicesimo punto della sua gara, mantenendo a contatto i suoi sul -10. Sbaglia Watt, Durham alza il pallone da metà campo sul contropiede Fortitudo, raccoglie Charalampopoulos, che appoggia il 71-63. Perde palla Durham dopo l’errore al tiro della Reyer e Cerella punisce i bolognesi con la seconda tripla della sua gara: è +11 in favore di Venezia. Sul ribaltamento d’azione segna Frazier, che, successivamente, insieme ai suoi compagni, difende molto bene ed obbliga Venezia a prendere un tiro allo scadere dei 24 secondi. Tripla a segno di Charalampopoulos, ma, secondo gli arbitri, i secondi a disposizione della Fortitudo sono scaduti e, quindi, viene annullato il canestro. 0/2 dalla linea della carità da parte di Groselle, poi perde palla Watt in uscita dal timeout chiamato da coach De Raffaele e Benzing segna la tripla del -6. Ad un minuto dal termine della gara sbaglia al tiro Venezia, ma è Benzing a toccare per ultimo e allora, sulla rimessa, segna il +8 Venezia Theodore. Subisce fallo Frazier, che penetra e mostra agli arbitri il contatto con Theodore, 2/2 in lunetta per lui ed è -6 Fortitudo. Pressione a tutto campo dei biancoblù, recupera la sfera Durham, che lancia in contropiede Aradori, appoggio al vetro per il numero 4 della Kigili e Bologna a -4. 1/2 ai liberi per De Nicolao, Fortitudo che non sfrutta l’ultimo attacco ed il match si conclude sul risultato di 77-72. 


💬 Commenti