Seguici su Twitch

La Fortitudo riparte con uno sweep ai danni di Nettuno

Con le vittorie per 6 a 1 e 17 a 2, di gara 2 e 3 della serie, gli uomini di Frignani completano lo sweep sulla formazione laziale.

Scritto da Marco Vigarani  | 

L’UnipolSai Fortitudo baseball chiude nel migliore dei modi l’ultimo weekend di intergirone vincendo entrambe le sfide del sabato. Gara 2, quella riservata ai pitcher italiani, vede la formazione nettunese portarsi in vantaggio al 2° inning e, grazie ad un’ottima prova del partente Pecci, restare avanti fino al 6° quando le mazze felsinee si scatenano e con un big inning da 6 punti si aggiudicano il match. Tutta un’altra storia in gara 3 in cui i padroni di casa iniziano a macinare punti fin dalla prima ripresa. I colpi decisivi arrivano dal 3° e 4° attacco fortitudino rispettivamente da 9 e 5 punti che fissano il punteggio sul 17 a 2 finale.

Nella prima gara della giornata partono bene gli ospiti grazie al fuoricampo di Novoa Arana che porta Nettuno avanti 1 a 0 nella seconda ripresa di gioco. Gli uomini di Frignani faticano a rendersi pericolosi contro il partente Pecci ma si scatenano sul rilievo Pizziconi. Nel 6° inning, dopo l’avvicendamento sul monte ospite, l’attacco bianco blu realizza un big inning da 6 punti che cambia le sorti dell’incontro, fino a quel momento indirizzato a favore dei laziali. I tre singoli di Martini, Lampe e Bertossi valgono il pareggio felsineo. La base ball ad Agretti riempie le basi mentre il singolo di Grimaudo spinge a casa 2 compagni per il momentaneo 3 a 1. La successiva base ball a Deotto riempie nuovamente le basi prima del singolo di Paolini che, complice un errore difensivo ospite, concede altre 3 segnature agli uomini di Frignani per il  definitivo 6 a 1.

MVP del match: Paolini Ricardo Segundo con 3 valide su 4 turni e 2 punti battuti a casa 

A differenza di gara 2, in quella serale, sono i padroni di casa a smuovere il punteggio con 3 segnature già al primo inning grazie al singolo di Josephina, su cui ha segnato Paolini (singolo), alla battuta in diamante di Martini che ha spinto a casa Bertossi (colpito) ed infine il singolo di Grimaudo che ha portato a casa il momentaneo 3 a 0. Il colpo decisivo, gli uomini di Frignani lo mettono a segno nella 3° ripresa di gioco con 9 punti che hanno indirizzato definitivamente il match in favore del team felsineo. Il successivo attacco bianco blu, da 5 punti, è valso il 17 a 0 in favore della Effe. Gli ospiti hanno provato ad accorciare nell’ultima ripresa di gioco con le battute di Sellaroli e Noguera che hanno spinto a casa 2 punti ma l’eliminazione di Giordani per la via 1-3 ha messo fine all’incontro con il punteggio di 17 a 2 per le Fortitudo.

MVP del match: Grimaudo Alessandro con 3 valide su 5 turni, 1 punto segnato e 3 punti battuti a casa


💬 Commenti