Bonifazi: "Bologna è una citta da vivere. Nel gruppo c'è molta alchimia"

Kevin Bonifazi è stato intervistato a BFC Week

Scritto da Riccardo Austini  | 
Kevin Bonifazi (ph. bolognafc.it)

Kevin Bonifazi è stato intervistato nel corso del consueto appuntamento di BFC Week. Il centrale ha parlato del suo adattamento alla squadra e alla città, aggiungendo anche qualche considerazione in merito alla partita di Bergamo contro l'Atalanta:

Nel pre partita di Atalanta-Bologna avevi detto che c'è con gli altri difensori della squadra siete molto uniti, infatti non avete fatto segnare l'Atalanta.
"Non prendere gol contro l'Atalanta è stato una vera soddisfazione, perché tutta la squadra ha fornito un'ottima prestazione, giocando per la maglia".

Che sensazione hai provato nel vedere i tifosi che sono venuti a Casteldebole per omaggiarvi in merito alla prestazione?
"Devo dire che è stato inaspettato perché lo abbiamo saputo sul pullman, mentre eravamo di ritorno a Casteldebole. Davvero una sorpresa meravigliosa e noi siamo contenti di rendere felici i nostri tifosi con azioni concrete sul campo. Dobbiamo continuare così".

Come ti stai trovando a Bologna?
"L'ambiente è davvero adatto per inserirsi, perché ci sono persone fantastiche e nello stesso tempo umili e disponibili nei miei confronti, in quanto con loro mi ci posso confrontare. Io vorrei portare il mio contributo e vedo che c'è una bella alchimia".

In merito alla città invece quale parte preferisci? Hai già trovato casa?
"Penso che Bologna meriti di essere vissuta. Credo che una casa in centro sia la soluzione migliore. La sto cercando, ma penso che ci siamo quasi".

Hai un braccio con tantissimi tatuaggi di supereroi. Qual è quello in cui ti identifichi maggiormente?
"Come supereroe in sé mi piace Hulk, mentre come stile di vita al di fuori del supereroe scelgo Iron Man, perché si è creato tutto da solo, con il cervello e questo penso sia una cosa bella".


💬 Commenti