Seguici su Twitch

Virtus-Ulm le pagelle: Jaiteh schiacciasassi, Sampson e Shengelia lottatori

I nostri voti ai bianconeri dopo la vittoria nel quarto di finale di Eurocup contro Ulm.

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Teodosic e Jaiteh (Foto Virtus Bologna)

TESSITORI n.e.

 

CORDINIER 7 - Bentrovato Isaia. Torna dall’infortunio e si mette subito a disposizione dei compagni in attacco e in difesa. Non gli si poteva chiedere di essere il giocatore del match dopo due settimane di inattività, ma il suo apporto è come sempre prezioso.

 

MANNION 5 - pochi minuti a disposizione, nei quali perde il confronto con i portatori di palla di Ulm. Si sa che non doveva essere la sua serata, ma non riesce comunque a dare il suo apporto.

 

BELINELLI 6,5 - nel primo tempo vive una serata complicatissima, bisticciando con il canestro senza riuscire a trovare il ritmo partita. Molto meglio nel secondo tempo, dove suona la carica quando la Virtus va a - 6 con giocate di esperienza.

 

PAJOLA 6 - Nei meandri di una partita difficile da giocare con serenità e ancor più complicata da interpretare, gioca 11 minuti e prova a dare una mano in difesa ma non incide davanti (5 punti). Toccato duro sul fianco nel finale.

 

HERVEY 5 -  Tredici minuti molli e 2 soli canestri (su 5 tentativi) per un giocatore che non riesce a uscire dal tunnel nel quale si è cacciato ormai da troppo tempo.

 

JAITEH 9 - The best. Monumentale serata da padrone dell'area pitturata quando viene imbeccato con palloni intelligenti da Teodosic e soci e, soprattutto, quando cattura rimbalzi d'attacco nel rush decisivo. Per lui numeri esaltanti : 27 punti, 12 su 16 al tiro, 11 rimbalzi.

 

SHENGELIA 6,5 - il condottiero della Virtus su ogni fronte. Con le sue stoppate incendia il Paladozza e con i suoi canestri tiene vivo l’attacco bianconero nei momenti difficili. Sbaglia qualche appoggio non da lui, ma questo non cambia il giudizio sulla sua partita.

 

HACKETT 6,5 - anche quando non segna è illuminante per la sua dedizione in campo. Non ha un buon rapporto con i ferri del Paladozza ma il recupero e canestro del +5 a fine terzo quarto valgono il prezzo del biglietto. Tanta aggressività anche in difesa.

 

SAMPSON 7 - sempre più protagonista in questa Virtus. Con. il suo atletismo mette in ritmo i compagni e il Paladozza, chiudendo con 8 punti di rilievo. Più incisivo di quello che dicano i numeri.

 

WEEMS 6 - Polveri bagnate per Kyle (2 su 7 da due, 0 su 3 da tre) che non sta vivendo il miglior momento della sua annata. Ma una sua stoppatona incendia il volatone finale della Virtus.

 

TEODOSIC 6,5 - Soffre dietro e non trova il canestro facile neppure lui (7 punti, 2 su 10 al tiro). Ma serve assist preziosi come pepite (8 alla fine) e mette in vetrina la sua personalità quando i tedeschi non
vogliono proprio arrendersi.


💬 Commenti