BCL, le pagelle di Fortitudo-Bamberg: si salvano solo Mancinelli, Palumbo e Simon. Male Aradori

Più che un debutto, è sembrato un incubo. Steccato il primo appuntamento nella Basketball Champions League

Scritto da Francesco Livorti  | 

Stefano Mancinelli (Foto Valentino Orsini - Fortitudo Bologna)

ARADORI 4,5: Lontano parente del giocatore visto contro l'Olimpia Milano. Nella ripresa non vede precauzionalmente il campo, complice una contrattura al gluteo.

 

BANKS 5,5: Staziona tra il paradiso e l'inferno, indeciso se prendersi la scena da solo o aiutare i compagni. Nel dubbio, con poca personalità sta nel purgatorio. 

 

DELLOSTO 5: il Nicolò visto nel derby di ritorno di Supercoppa è stato un fuoco di paglia? Le doti il classe 2000 le ha, deve macinare fiducia e ingranare il feeling con il canestro. Oggi spaesato.

 

MANCINELLI 6: uno dei pochi a salvare la pelle. Gioca 26', tiene botta fin che può.

 

PALUMBO 6: Alla prima esperienza in Europa va in doppia cifra. Sfrutta l'occasione per mettersi in luce ai cospetti dello staff tecnico biancoblù.

 

SABATINI 5: si sacrifica come sempre. Era chiamato agli straordinari, tuttavia non si può fare affidamento su un atleta che a volte fatica a svolgere i compiti di ordinaria amminitrazione.

 

SIMON 6: Unica, o quasi, nota lieta della serata sono i suoi 2 punti.

 

TOTÈ 5: Ennesima occasione persa.

 

WITHERS 5: La caratteristica dell'americano fuori dai confini a stelle e strisce è rispecchiata: alterna ottime prestazione a partite opache. Incostante altresì nella serata odierna dell'Unipol Arena.

 

All. SACCHETTI 5: Gara letta male, condotta peggio.


💬 Commenti