Il Resto del Carlino - Kolarov in scadenza, ma non tramonta l'idea Theate

Il 30 giugno scadrà il contratto di Kolarov, il quale ha diverse possibilità di scelta riguardo il futuro. Tuttavia, si monitora anche il giovane Theate

Scritto da Riccardo Austini  | 
Kolarov

Fra tre giorni, Kolarov sarà sul mercato degli svincolati. Per il serbo, ci sono tre tipi di scenari futuri all'orizzonte: rinnovo annuale proposto dall'Inter ma con dimezzamento dell'ingaggio, che pare non convinca il giocatore. Il ritorno alla Stella Rossa allenata da Dejan Stankovic, che farebbe di tutto pur di averlo. Infine, raggiungere Mihajlovic a Bologna. Tuttavia, su quest'ultima ipotesi resta il solito problema: l'ingaggio. Il Bologna non vorrebbe sobbarcarsi un ulteriore stipendio da 3 milioni, riservato all'imminente acquisto di Arnautovic. Infatti, la società felsinea monitora anche il giovane terzino Arthur Theate dell'Ostenda. Il cartellino del giocatore ha un costo di 4 milioni, ma la sua giovane età e un ingaggio più basso permetterebbe scenari futuri più convenienti al club, come ad esempio l'aumento del valore e magari generare una futura plusvalenza. A differenza dello stesso Kolarov, che sarebbe invece un profilo da portare al termine della carriera, senza trarne guadagno in caso di cessione.


💬 Commenti