La Fortitudo Bologna cade in gara 1 al PalaShark di Trapani contro la squadra di Diana, con la gara che termina con il risultato di 85-73. Effe tramortita dai 38 di J.D. Notae e pure sfortunata visto l'infortunio di Aradori, per cui sono previsti esami nella giornata di domani. Ora però è già tempo di archiviare tutto e pensare a gara 2, dove servirà una Fortitudo diversa.

Fantinelli
Matteo Fantinelli contro Trapani (ph. Marco Melotti)

La cronaca della gara

L'inizio della partita vede la Fortitudo in grande difficoltà, subendo un parziale di 9-0 nei primi tre minuti e perdendo anche Aradori per infortunio. Nonostante ciò, i biancoblù non si scoraggiano e, grazie alla determinazione e alla guida di Fantinelli, riescono a ridurre lo svantaggio a soli tre punti con una tripla di Panni. Tuttavia, alcune palle perse permettono a Trapani di riprendere il controllo, chiudendo il primo quarto in vantaggio per 18-12.

All'inizio del secondo quarto, la situazione si capovolge completamente: la Fortitudo segna nei primi tre minuti e passa in vantaggio sul 18-22 con una tripla di Conti. A questo punto, però, inizia lo spettacolo solitario di Notae, che riesce a segnare con una precisione impressionante, portando il punteggio sul 32-22 e cambiando di nuovo l'inerzia della partita. Nonostante gli sforzi di Ogden per limitare i danni, il tabellone a metà partita segna 42-31, con ben 33 punti messi a segno dal solo numero 1 siciliano: un risultato davvero incredibile.

Al ritorno in campo, l'incontenibile esterno americano spinge Trapani a un vantaggio di +16. Tuttavia, Freeman e Ogden non si arrendono e cercano di dare una scossa alla Effe, che tenta finalmente di rafforzare la difesa, ma non riesce a ridurre lo svantaggio sotto la doppia cifra. L'obiettivo viene raggiunto solo alla fine del terzo quarto, grazie alle triple di Bolpin e Conti che minano alcune certezze siciliane e portano il punteggio a -5. Questo buon risultato viene però annullato da una tripla subita in chiusura di periodo, fissando il punteggio sul 62-54.

Poco dopo, un fallo antisportivo ingenuo di Giuri regala un nuovo +10 ai padroni di casa, un vantaggio significativo anche a livello psicologico. La Effe, generosa ma ormai a corto di energie fisiche e mentali, vede Trapani allungare fino a +17, trascinata da Alibegovic, il figlio del vicepresidente della Fortitudo. Un destino beffardo che non lascia più speranze ai biancoblù.

Il tabellino di Trapani Shark-Fortitudo Bologna

TRAPANI: Notae 39, Horton 2, Alibegovic 19, Imbrò 7, Mian, Pugliatti, Mollura, Mobio 2, Gentile 2, Marini 6, Pullazi 8. All: Diana

FORTITUDO: Sergio, Aradori, Conti 7, Bolpin 11, Panni 9, Kuznetsov ne, Fantinelli 9, Giuri 2, Freeman 15, Ogden 18, Morgillo 2. All: Caja

LEGGI ANCHE: Fortitudo Bologna-Trapani Shark: la preview della serie

Ag. Zerbin: "Parlammo con il Bologna, a Sartori il ragazzo è sempre interessato"
L'Inter piomba su un altro gioiello rossoblù, la risposta secca del Bologna

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi