Seguici su Twitch

La Virtus vince la lotta contro Gran Canaria

Gli uomini di Scariolo si aggiudicano una partita combattuta con grande freddezza e cinismo.

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Cordinier (Foto Virtus Bologna)

La Virtus vince la difficile sfida contro Gran Canaria (70-68) grazie alla tenacia e alla forza mentale. Dopo un ottimo avvio, la difesa e la precisione degli esterni spagnoli rimette in discussione la sfida. Gli uomini di Scariolo riescono ad aggiudicarsi la vittoria nei minuti finali, trascinata dall'energia dei suoi lunghi e dalla freddezza nei momenti chiave di Hackett (miglior realizzatore con 14 punti) e Weems. Successo importante non solo per la classifica, ma anche per la convinzione della Virtus prima della fase finale di Eurocup.

LA CRONACA

Bologna parte benissimo in difesa e in attacco capitalizza la rapidità dei suoi uomini firmando subito un break di 6-0. Balcerowski sblocca i suoi dalla lunetta, ma Hackett sfrutta un importante rimbalzo di Jaiteh e dice +7 con una tripla. Shengelia punisce ancora gli avversari dal pitturato e Fisac ferma il gioco per parlarne con i suoi. Le difficoltà di Gran Canaria, però, perdurano e Cordinier chiude due contropiede per il +10 (15-5). Slaughter dà ossigeno agli spagnoli con 5 punti personali consecutivi e Ennis ricuce lo svantaggio fino al -5. In chiusura di primo quarto Sampson segna dalla media e si fa notare anche in difesa con una bellissima pressione sull’avversario per mantenere il +7 (21-14).

Alibegovic fa una sciocchezza in difesa regalando a Gran Canaria due liberi a tempo scaduto, ma la palla recuperata da Mannion nell’azione successiva consente alla Virrtus di tenere il +7. Gli spagnoli però cambiano marcia e guidati dai canestri Ennis si rifanno sotto per il28-25. La Virtus si è spenta in attacco e Gran Canarie trova la strada per il pareggio con il gioco da tre punti di Ennis.  Gran Canaria tocca anche il primo vantaggio con la bomba di Lopez. L’agonismo della partita si alza e Hackett mette con grande freddezza la tripla del contro sorpasso. Il secondo quarto si chiude sul + 1 (36-35) per la Virtus.

Bologna sbatte contro la difesa di gran Canaria, sempre più aggressiva, ma la grinta di Cordinier in entrambe le fasi del gioco consente ai compagni di mantenere il pareggio. Blacerowski segna dall’arco per il +3, ma la tenacia di Jaiteh e Shengelia riporta davanti la Virtus: Weems nel capovolgimento di fronte firma vantaggio e Jaiteh porta a termine il break del 47-42. Salvò torna a muovere il tabellino degli spagnoli, ma ius chiusura di terzo quarto l’energia di Sampson è determinante per mantenere il +4 (51-47).

Gran Canaria non molla e il gioco da tre punti di Ennis punisce una brutta disattenzione della Segafredo per rimettere la testa avanti (53-54). Bologna è calata vistosamente in difesa, mentre in attacco si attacca alle incursioni dei suoi centrocampisti (Hackett e Pajola). Weems segna ancora dall'arco e nei minuti finali, tesissimi e combattuti, la spunta la Virtus grazie all'energia dei suoi uomini più esperti con il risultato di 70-68.


💬 Commenti