Primavera 1, Bologna-Spal 1-2: Moro nel recupero porta i 3 punti agli estensi, per il Bologna prima sconfitta

Decide il derby la rete dell'ex Genoa nel recupero; nel primo tempo apre il rigore di Ruffo Luci, rimontato dal gol di Cuellar nella ripresa

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 

Di nuovo una beffa nel finale, ma questa volta arriva una sconfitta: va alla Spal primavera il derby contro i rossoblù di Luciano Zauri, che nel primo tempo passano in vantaggio ma che poi subiscono, nella ripresa, prima il gol che vale il pareggio e infine la rete, in pieno recupero, che consegna agli spallini i tre punti, grazie alla zuccata di Moro. 1 a 2 il risultato finale per la formazione di Scurto: vittoria bella e soprattutto meritata, con gli ospiti che sono sembrati maggiormente in partita rispetto al Bologna.

Nel primo tempo è subito Piht a rendersi pericoloso, con l’uscita di Prisco che allontana le paure: il Bologna preme sull’acceleratore e al quarto d’ora va in vantaggio con Ruffo Luci, che trasforma il rigore conquistato da Pagliuca (fallo di Teyou) e mette a segno la sua quarta rete in campionato. La Spal non ci sta e nel finale di tempo ci prova, prima con Piht e poi con Moro, senza riuscirci.

Nel secondo tempo lo spartito cambia, e i biancazzurri escono dallo spogliatoio con un altro piglio: il Bologna ci prova solamente con il colpo di testa di Pagliuca, ottimamente parato da Galeotti, ma per il resto si mostra poco preciso e soprattutto poco presente dalle parti del portiere biancazzurro. La Spal ingrana e prima ci prova con Seck, trova la rete del pareggio con una bella azione proprio di Seck, prima del tocco sottoporta di Cuellar che vale l’1 a 1 e nel finale di partita lascia sul campo del Biavati dei punti che poteva risultare preziosi: Iskra è libero di crossare col suo piede forte, Moro salta da solo approfittando di una marcatura sbagliata di Khailoti e Prisco, complice un posizionamento errato, non riesce ad arrivare sul pallone che vale l’1 a 2 e che consegna alla Spal un derby meritato e conquistato dagli uomini di Scurto. Per il Bologna di Zauri l’occasione di rifarsi ci sarà settimana prossima, contro il Genoa. Da registrare l’esordio con la maglia del Bologna di Viviani, arrivato dall’Atalanta e pronto, si spera, a recitare da protagonista in questa stagione, e di Fabretti, in panchina contro la Fiorentina e oggi autore dei primi minuti.

Bologna – Spal 1-2

Bologna (4-2-3-1): Prisco; Arnofoli, Milani, Khailoti, Montebugnoli; Roma (1’ st Viviani), Farinelli; Rocchi (35’ st Fabretti), Ruffo Luci (40’ st Pietrelli R.), Rabbi (40’ st Di Dio); Pagliuca.

All.: Luciano Zauri. A disposizione: Bagnolini, Cavina, Motolese, Grieco, Pietrelli A., Cossalter, Paananen, Sigurpalsson.

Spal (4-3-3): Galeotti; Iskra, Peda, Owolabi, Yabre (12’ st Alcides); Attys (44’ st Semprini), Zanchetta, Teyou (35’ pt Cuellar); Seck, Moro, Piht (13’ st Ellertsson).

All.: Giuseppe Scurto. A disposizione: Rigon, Raitanen, Csinger, Simonetta, Borsoi, Mamas, Colyn, Pinotti,

Reti: 15’ pt rig. Ruffo Luci (B), 35’ st Cuellar (S), 48’ st Moro (S).

Ammoniti: Roma, Ruffo Luci, Pagliuca (B), Yabre, Zanchetta (S).

Recupero: 1’ pt, 5’ st.


💬 Commenti