Bologna, gli obiettivi di Thiago Motta

L'allenatore rossoblù, tornato in anticipo a Casteldebole, vuole rilanciare Barrow e sistemare la difesa

Scritto da Jacopo Baratto  | 
Thiago Motta (ph. bolognafc.it)

Thiago Motta si è già rimesso al lavoro, tornando in anticipo a Casteldebole, e avendo ben in mente i settori in cui deve maggiormente lavorare per sistemare il suo Bologna. Il primo obiettivo è rilanciare Musa Barrow. Il secondo rendere maggiormente solida la difesa.

Come riporta l'edizione odierna del Resto del Carlino, sono questi i compiti su cui l'allenatore italo-brasiliano vuole lavorare. Barrow è un giocatore di talento, le cui annate a Bologna sono state caratterizzate dalla discontinuità, ed è uno dei pochi calciatori  non veramente rilanciato dall'avvento di Thiago Motta. Per quanto riguarda la difesa invece, si parla della quinta peggiore della Serie A. La statistica è inquinata dai 6 gol subiti a San Siro, tuttavia sono solo 2 i 'clean sheet', contro Lecce e Sassuolo. Si lavorerà anche su questo alla ripresa degli allenamenti, per migliorare il reparto e la fase difensiva della squadra nel complesso.

Con il ritorno di Motta è avvenuto anche un incontro con Sartori, in cui il tecnico ha ribadito di credere nei margini di crescita del gruppo che ha attualmente a disposizione, ma che sulla sinistra qualche innesto è necessario. È aperto l'asse con il Verona, l'interesse è per Lazovic (32 anni) e Doig (20 anni), sullo scozzese però c'è anche la Lazio. Oltre alle entrate si lavorerà anche alle uscite, con sempre Sansone, Vignato e Kasius come maggiori indiziati.

LEGGI ANCHE: Ecco il budget a disposizione di Sartori e Di Vaio


💬 Commenti