Intervenuto ai microfoni di Gazzetta.it, a margine della commemorazione di Arpad Weisz al Dall'Ara, l'amministratore delegato Claudio Fenucci, è tornato a parlare dell'ultima partita e del tanto discusso rigore assegnato dall'arbitro Massa. Prima di ogni altra cosa, Fenucci ha parlato dell'episodio delle luci a San Siro, ricordando quanto sia fondamentale estirpare ogni forma di razzismo da questo sport.

No al razzismo 

Anzitutto, dire in questa sede che la forza di comunicazione dello sport credo vada utilizzata per finalità sociali per tutti quelli che sono i progetti di inclusione, di tolleranza zero: quello che è successo ieri, in accordo col Milan, allo stadio San Siro è stato un episodio molto bello, con la gente che ha acceso tutte le luci per dire no ad ogni forma di razzismo

Il rosso a Thiago e il rapporto con gli arbitri

Abbiamo fatto una bellissima prestazione, siamo molto contenti. Le prossime partite ci aiuteranno a riprovare a inseguire questo grandissimo sogno di un risultato finale importante. Quel rigore e l'espulsione di Thiago? L'allenatore può incidere su ciò che controlla. Recentemente abbiamo fatto una riunione in Lega per il clima arbitrale che si è instaurato e abbiamo deciso di tenere i toni bassi: ho già detto ad inizio campionato in occasione di un episodio molto importante che quando interveniamo sugli arbitri è per sensibilizzare il sistema a migliorare: l'oggettività fra arbitro e Var va ricercata.

L'episodio a cui si riferisce Fenucci è il mancato rigore in Juventus-Bologna.

Lewis Ferguson
Il gol di Lewis Ferguson contro la Juventus (ph.Image-Sport)

Gli errori gravi e la chiacchierata con Massa

Ci dispiace che degli otto episodi che il sistema arbitrale ha riconosciuto come errori gravi, due siano stati fatti ai danni del Bologna. Dopo la gara ho parlato con l'arbitro Massa e lui ha ritenuto che la sua decisione fosse corretta: la rispettiamo ma credo fosse un episodio molto dubbio. L'errore zero è impossibile ma è anche doveroso da parte nostra confrontarsi con la Federazione per migliorare il sistema. Certo però che gli errori gravi, soprattutto quelli che riguardano la valutazione arbitro-var, debbano essere ridotti al limite e se possibile addirittura evitati".

LEGGI ANCHE: Arbitri o no, il Bologna di Thiago Motta è grande con le grandi

 

Arbitri o no, il Bologna di Thiago Motta è grande con le grandi
Verso Bologna-Sassuolo: Van Hooijdonk in gruppo, Ndoye...

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi