Corriere di Bologna - Fortitudo da salvare: liquidità immediata poi ricapitalizzazione

I problemi della società biancoblù

Scritto da Marco Vigarani  | 
Christian Pavani

Per la Fortitudo è arrivato il momento di far quadrare i conti a fronte di una perdita di 646 mila euro al 30 giugno 2020. La dirigenza è stata molto trasparente nel comunicare le difficoltà finanziarie e ancora ieri c'era fiducia nella possibilità di sistemare tutto e tesserare Stojanovic in tempo per la gara di sabato prossimo. Per ora il mercato è bloccato dalla Fip dopo il rapporto trimestrale della Comtec ed è arrivata anche una multa da 45mila euro ma il vero problema sono i mancati incassi della stagione a fronte di un mercato estivo invece ricco. I costi di gestione sono pari a 3,5 milioni di cui poco meno di metà vanno per pagare gli stipendi di contratti onerosi di atleti e allenatori (due a libro paga). Ora serve liquidità per coprire mezzo milione e poi una ricapitalizzazione da parte della Fondazione per essere in linea con i parametri di iscrizione al prossimo campionato.


💬 Commenti