Ippica: A Tyl Etoile e Antonio Di Nardo l'edizione 2021 del Gran premio della Vittoria

Nove i cavalli al via all'Arcoveggio di Bologna, battuti i favoriti della vigilia

Scritto da Matteo Fogacci  | 



Una vigilia ricca di polemiche ed un paio di discussi ritiri hanno condizionato le fasi pre corsa di un GP Vittoria 2021 contraddistinto da un notevole equilibrio tattico e dalla sfida tra le due armate presentate dagli Alessandro, l’emiliano Gocciadoro ed il siculo Raspante, con sette soggetti al via sugli 11 inizialmente dichiarati.



Ridotti a nove per i forfait di Talisker Horse e Africa Jet, i protagonisti del Vittoria non hanno lesinato il ritmo nei selettivi tre giri di gara, con la rottura di Akela Pal Ferm alla giravolta e lo scatto in avanti di Tyl Etoile sul compagno di training Vento Spritz, alla corda anche Suerte’s Cage, il favorito al betting, mentre dopo un giro di gara Aguacate spostava dalla coda del gruppo trascinandosi Verdon Wf e Amornero Roc, poi Showmar ad abbandonare la corda e tentare la risalita. Ritmo intenso della leader e Aguacate in difficoltà e poi di galoppo all’ingresso della piegata finale, dove Suerte’s Cage impegnava la coppia di testa ma senza rendersi mai veramente minaccioso: ed erano quindi Tyl Etoile e Antonio di Nardo ad aprire vittoriosamente la stagione classica 2021, con la giumenta allenata da Alessandro Raspante ancora a segno in una corsa classica dopo il brillante assunto nel GP Federnat 2020, secondo un encomiabile Vento Spritz su Suerte’s Cage, quarto Showmar su Amornero Roc. Media di 1.15.9 per la portacolori di un raggiante Filippo Monti e sogni francesi ancora più concreti, mentre Vento Spritz ha confermato il suo ruolo di rivelazione stagionale.


💬 Commenti