La Virtus cede alla superiorità del Bayern Monaco

La Segafredo rimane in partita fino al terzo quarto, poi i padroni di casa alzano il livello e vincono 90-66

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Marco Belinelli (foto Virtus Segafredo Bologna - Matteo Marchi)

Sconfitta per la Virtus Bologna nel prestigioso appuntamento contro il Bayern Monaco. La Segafredo regge per due quarti e mezzo, trascinata dalle giocate di Belinelli e Udoh, i più esperti a questi livelli. Col passare del tempo, però, le Vnere pagano le numerose assenze (alle quali va aggiunto il problema di falli per Weems che ha compromesso il suo impiego) e la differenza tecnica rispetto al Bayern Monaco, che è ulteriormente migliorato dopo aver sfiorato le scorse Final Four di Eurolega. Trinchieri porta a casa a casa la sfida contro Scariolo con il punteggio di 90-66

 

Nel primo quarto la Virtus a parte forte, aggredendo in difesa e concretizzando in velocità il parziale del 2-9 iniziale. E’ capitan Belinelli a trascinare l’attacco bianconero nella prima fase, mettendo a referto 7 punti nei primi 4 minuti di gioco. Quando si infiamma Lucic il Bayern torna rapidamente sotto, trovando il primo sorpasso con la tripla dall’angolo di George (13-11). La virtus subisce il colpo e i bavaresi, complici le numerose assenze nel reparto esterni per i bianconeri, allunga fino al +6. Le Vnere reagiscono con l’appoggio di Jaiteh e la tripla di Abass, uno degli uomini più cercati dell’attacco virtussino nella serata. Hervey prende la scena nel pitturato del Bayern e riporta avanti le Vnere, ma in chiusura di quarto i padroni di casa stringono le maglie in difesa e chiudono sul + 4 (25-21) grazie ad un semigancio di Thomas. Monaco fa girare bene il pallone, scardinando la difesa bolognese e raggiungendo il +10 con una tripla non contestata. Obst è scatenato dal’arco e dalle sue mani nascono i canestri del +13, ma Belinelli non ci sta e prova a tenere in vita i compagni con una sua bomba con il classico salto in avanti. La giocata scuote i giocatori di Bologna, che trovano un nuovo equilibrio difensivo e tornano a sbloccarsi in attacco fino ai liberi di Udoh del -5 (36-31). Il centro nigeriano è assoluto protagonista nei minuti successivi con due canestri di gran classe che ridanno alle Vnere il -1. La rimonta della Virtus si concretizza con l’elegante girata di Belinelli del 36-37. Prima dell’intervallo il Bayern reagisce e rientra negli spogliatoi di nuovo avanti, sul 43-37.

Dopo l’intervallo Monaco prova a scappare, ma la Virtus sembra aver capito come rimanere in partita e la tripla centrale di parola dopo il ferro di Jaramaz segna il nuovo -3 per i bianconeri. Hilliard prende le redini dell’attacco tedesco con le giocate del 52-45, prima dell’ennesima tripla di Belinelli, vero trascinatore nella partita della serata. Negli ultimi minuti del terzo quarto i padroni di casa crescono d’intensità e, trascinati da Lucic, puniscono una Virtus in difficoltà trovando il +14 (67-53). L’ultimo quarto viene gestito con capacità dal Bayern, che allarga le rotazioni e, nonostante qualche errore di troppo non gradito a coach Trincherei, capitalizza gli spazi lasciati da una Segafredo a corto di energie. Monaco prende il largo con le triple di Obst, infallibile dall’arco, e porta a casa la gara con il punteggio di 90-66

Domani gli uomini di coach Scariolo affronteranno il Panatinaikos nella finale 3°/4° posto del torneo, occasione per sfidare un’altra squadra di Eurolega e mettere minuti nelle gambe in vista dell’impegno in Supercoppa.


💬 Commenti