Seguici su Twitch

Colomba: "Non mi stupisce il rendimento di Barrow in Coppa d'Africa, ma può essere l'occasione per tornare grande"

Le parole di Franco Colomba, ex tecnico del Bologna

Scritto da Riccardo Austini  | 
Franco Colomba (Bfc photo)

Ecco le dichiarazioni di Franco Colomba rilasciate a “Il Resto del Carlino”: “Barrow 2 gol e 2 assist in Coppa d'Africa? Non mi stupisce. Giocare in serie A è più complicato che affrontare sfide di Coppa d'Africa e poi, Barrow è un attaccante dalle potenzialità enormi. Possiamo mettere in discussione le sue doti fisiche e tecniche? No. Ma per diventare un giocatore completo serve la continuità mentale. Quello che fin qui in carriera non ha saputo fare. Il suo impegno non è mancato, ma qui si parla di forza caratteriale, concentrazione, capacità di stare dentro la partita. Sono tutte caratteristiche che si acquisiscono nel tempo, ma devi anche essere aiutato. Rapporto Barrow-Sinisa? Ogni giocatore ha la sua particolarità. Magari non lo aiuta sentire qualcuno che mugugna dopo 2-3 palloni sbagliati. Ci sono giocatori che reggono di più la persona e altri meno. Probabilmente Barrow fa parte della seconda categoria, ma c'è dell'altro. Le cinque sostituzioni con questi campionati condizionati sono utili, ma per i giocatori sono un'arma a doppio taglio. L'allenatore ora può usufruire di ulteriori cambi e quindi appena sbagli un paio di palloni esci. C'è chi reagisce bene e chi male, magari trascinandosi il problema nella partita successiva. Guardo Musa contro il Sassuolo, che è entrato dalla panchina sbagliando tanti palloni. Tuttavia, a volte basta una scintilla e la Coppa d'Africa può essere il suo caso per tornare il vero Barrow. L'ultimo mese del Bologna? Non giudicabile. Covid, infortuni e assenze di vario tipo. A Mihajlovic ne sono accadute di tutti i colori”.

MUSA BARROW SKILLS & GOALS (VIDEO)


LEGGI ANCHE: BOLOGNA: “NON TI MUOVI DA QUI”. ORSOLINI RESTA


💬 Commenti