Nazionale Under 19, Pagliuca: “Mi considero un bolognese doc. Il raduno? Un sogno che si è realizzato”

Intervistato dalla FIGC, Mattia Pagliuca ha commentato l’esperienza in azzurro: “Calcare i campi che ha calpestato mio padre mi riempie di orgoglio”.

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 

Papà Gianluca e suo figlio Mattia, al termine del raduno della Nazionale Under 19 (Foto FIGC)

A ottobre era stato il Covid-19 a mettere i bastoni tra le ruote agli Under 19 di Carmine Nunziata, che per preservare la salute degli Azzurrini convocati per uno stage si era visto costretto a rimandare tutti a casa, senza di fatto dare il via ai lavori.

Questa volta niente ha intralciato le sedute svoltesi a Coverciano, con Nunziata che ha potuto visionare ventisette Azzurrini per iniziare a farsi un’idea in vista delle prossime convocazioni, con il gruppo dei 2002 che è chiamato, a marzo, a disputare la prima fase di qualificazione degli Europei di categoria, con l’Italia che si vedrà contrapposta a Cipro, Kosovo e Slovacchia.

E, proprio al termine di questa tre giorni di allenamenti e sedute, ha parlato ai microfoni della FIGC Mattia Pagliuca, attaccante classe 2002 che a ottobre si era guadagnato la sua prima convocazione, sogno che si è infranto assieme a quello dei tanti ragazzi con lui convocati. Questa volta Mattia, che ha potuto lavorare con gli altri Azzurrini, ha così parlato di questa esperienza, che lo ha visto andare in rete nella partitella di oggi: “Mi considero un bolognese doc e varcare i cancelli di Coverciano due giorni fa per me è stata un’emozione grandissima. Un sogno che si è realizzato e farò del tutto per continuare a coltivarlo. Calcare i campi di Coverciano, gli stessi calpestati tante volte da mio padre, mi riempie d’orgoglio. Mio padre cominciò da attaccante per poi scegliere di stare tra i pali e diventare un grande portiere. Io, nelle giovanili del Bologna, ho cominciato da portiere ma poi ho deciso che i gol era meglio farli che prenderli”.

E, sugli spalti di Coverciano, era presente proprio papà Gianluca, che al gol di Mattia ha giustamente esultato e che spera di ripetersi anche venerdì, quando col Bologna suo figlio sfiderà in Toscana l’Empoli, gara che dà il via-bis al campionato Primavera 1.


💬 Commenti