Bologna, il punto sull'infermeria: Da Barrow a De Silvestri, chi è vicino al rientro e chi no

Con il ritorno della Serie A, lo svuotarsi dell'infermeria diventa fondamentale per il Bologna. Da De Silvestri a Zirkzee passando per Barrow, ecco il punto sugli infortunati rossoblu

Scritto da Domenico Giuliani  | 
Musa Barrow (ph. bolognafc.it)

L'infermeria del Bologna inizia a svuotarsi. 

Appreso che non saranno fatte follie nel mercato di gennaio - l'ambizione della società, per questa stagione, è quella di superare i 51 punti del 2012 - un importante rinforzo per mister Motta potrebbero dunque essere i recuperi degli infortunati.

Iniziamo dalle brutte notizie. 

Come riporta l'edizione odierna della Repubblica, l'infortunio che De Silvestri ha accusato ieri - l'esperto difensore italiano è stato colpito da uno strappo al polpaccio - potrebbe tenerlo fuori dai campi addirittura un mese.

Chi potrebbe averne ancora per un po' è Joshua Zirkzee, talento olandese che ha accusato un'infiammazione al tendine rotuleo. Il giovane attaccante torna oggi a Casteldebole dopo aver svolto la prima parte di riablitazione all'Isokinetic. Per lui si può fare un tentativo per averlo a disposizione nella trasferta di Udine del 15 gennaio

Quello più vicino al rientro è senza ombra di dubbio Musa Barrow. L'infortunio che l'ha tenuto fuori (un problema all'anca) sembra essere quasi completamente alle spalle, e allora il Bologna potrebbe recuperalo addirittura per il match di lunedì contro l'Atalanta. 

Il condizionale, però, è d'obbligo: in questi casi, Thiago Motta si è sempre mostrato molto prudente nel rigettare nella mischia chi tornava da  un infortunio. 

La parola d'ordine è, come sempre, prudenza

LEGGI ANCHE: Bologna, oggi summit di mercato: Reabciuk il primo della lista

 


💬 Commenti