Le pagelle di Genoa-Bologna: disastro Schouten, il miracolo Paz è finito

Gli unici sprazzi di vivacità arrivano da Vignato, buon impatto di Dijks

Scritto da Marco Vigarani  | 

Da Costa 5,5 - Chiude subito la porta a Destro sventando anche altri tentativi avversari, salva pure su Zappacosta ma si inchina alla ribattuta ravvicinata di Zajc. Forse poteva essere più reattivo ma le colpe dei difensori sono più delle sue. Del tutto impotente sul raddoppio.

Tomiyasu 5,5 - Spesso presente in fase offensiva in avvio di gara ma anche attento in marcatura e in anticipo. Orsolini però non lo aiuta a dare profondità all'azione in fascia e alla fine collassa anche lui. Sfiora la rete del 2-1 nel finale.

Danilo 5 - Abbastanza attento sulle chiusure sfruttando la propria esperienza, ma paga età e stanchezza in occasione di entrambe le reti del Genoa che lo vedono tra i protagonisti in negativo (anche se non è l'unico).

Paz 4,5 - Prende in consegna Shomurodov che lo brucia in occasione del gol dimostrando quanto disperatamente serva un difensore di categoria a questo Bologna. Ora tocca a Soumaoro, che Mihajlovic si convinca a cambiare in fretta le gerarchie. Dall'82' Poli sv.

Hickey 5 - Primo tempo di grande sofferenza, paga una condizione ancora imperfetta dopo il Covid. Nella ripresa cerca una sgroppata ma non ha benzina nel motore. Dal 60' Dijks 6 - Presenza di ben altro livello rispetto al collega sia sul piano fisico che emotivo, attacca a tutto gas ma non basta.

Schouten 4 - Sembra da subito poco concentrato rispetto ai suoi standard e infatti regala l'incredibile gol del raddoppio a Destro con una follia incomprensibile. Dal 60' Barrow 5 - Tocchi frenetici e imprecisi di palla, tipici di chi vorrebbe riscattarsi ma non sa assolutamente come fare.

Dominguez 5 - Fatica a trovare spazio per gli inserimenti per merito delle marcature avversarie e per demeriti propri, troppo lento a rialzarsi sul gol di Zajc. Nello schieramento della ripresa non indovina mai la sua posizione.

Orsolini 5 - Trova la prima vera occasione rossoblù ignorando Palacio, poi finisce per eclissarsi. Nella ripresa si avvicina alla porta ma non combina praticamente nulla: un passo indietro rispetto alle ultime gare. Dal 74' Skov Olsen 5 - Pasticcia praticamente su ogni pallone toccato.

Soriano 5 - Nascosto tra le pieghe della gara, gioca più da mediano che da fantasista. A volte si abbassa addirittura sulla linea dei difensori per trovare palloni giocabili. La Soriano-dipendenza ora è diventata un problema serio.

Vignato 5,5 - Vivace dal primo istante, si impegna più di quanto non abbia fatto Barrow negli ultimi mesi svariando su tutto il fronte offensivo pur senza grandi risultati. I suoi sforzi sono decisamente apprezzabili anche se poco utili per il risultato.

Palacio 5 - Presenza obbligata e ormai spuntata dall'età e dalla stanchezza, prova un tiro velleitario ad avvio ripresa. Non ha bisogno semplicemente di rifiatare, ma di un'alternativa che lo faccia stare in panchina. Dall'82' Rabbi sv.

Mihajlovic 5 - Dopo tanti pareggi arriva una sconfitta meritata. Paga la stanchezza che si somma agli infortuni in una rosa qualitativamente inadeguata. La sensazione è che ormai siano finite le idee e che rimangano solo le parole: la classifica obbliga a trovare sul mercato quello che per mille motivi al momento non è disponibile. Deve imporsi sulla società per non rischiare di finire l'anno in apnea.


💬 Commenti