Primavera, Amey: “Contento di avere segnato, mi mancava”

Parla il difensore classe 2005: “Ora devo solo dare il massimo”

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 
Wisdom Amey, oggi in versione goleador

Al termine della sfida, vinta, contro il Genoa per 2 a 1, è tempo di dichiarazioni in casa Bologna Primavera, con il tecnico dei rossoblù Luca Vigiani che ha così commentato la seconda vittoria stagionale dei suoi, dopo quella conquistata sul campo della Sampdoria 35 giorni fa: “Oggi è stata una partita in cui si è alternato un buon palleggio, con la necessità di trovare un pochino più di maggior verticalità nel primo tempo, ma nel complesso c’è stato una buona costruzione. Il tutto alternato a un secondo tempo in cui ci siamo abbassati un po’ troppo, accusando qualche errore in uscita: è una cosa che non deve succedere. Deve rimanere la voglia di costruire gioco, però c’è stato da dire che i ragazzi hanno lottato e sono rimasti compatti come squadra. Il Cagliari non sarà più abbordabile del Genoa: le partite sono tutte difficili, dure e toste, a maggior ragione per noi che siamo una squadra giovane. Dobbiamo renderci conto che la categoria ci porta a mantenere un atteggiamento alto, quindi di partite scontate non ce ne sono. Sinceramente sto seguendo ancora poco la classifica, ci sarà tempo per farlo: voglio che i ragazzi capiscano che sono uno concentrato su quanto voglio trasmettere loro. Raimondo ha avuto un attacco influenzale, quindi non è potuto essere della partita: domani capiremo se potrà tornare in gruppo”.

A fine gara intervistato anche Wisdom Amey, che col suo gol ha aperto la gara e che, con il salvataggio finale sul tiro di Bamba, ha messo in cassaforte i tre punti: “È una bellissima sensazione aver segnato, mi mancava: finalmente ce l’ho fatta e sono molto contento, anche perché abbiamo vinto. Sto avendo continuità e mi trovo bene con i compagni: la pazienza è servita, serve e continuerà a servire. Ora devo solo dare il massimo ancora e ancora. Il gruppo sta bene, il mister ci chiede tanto e noi stiamo cercando di dargli soddisfazione, dandoci soddisfazione. Può succedere di giocare bene e non avere risultato per un periodo, però prima o poi esce e oggi si è visto. Con il Cagliari la storia dovrà ripetersi, perché l’intero staff tecnico ci ripete che la qualità c’è, quindi è solo da mettere in campo”. 


💬 Commenti