Virtus Bologna-Pesaro: le pagelle

I nostri voti ai giocatori bianconeri dopo la vittoria contro Pesaro.

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Il finale di Virtus Bologna-Pesaro (Foto Virtus Bologna)

TESSITORI 6,5: altra prestazione di livello per lui, capace di farsi trovare sempre pronto quando viene chiamato in causa. Fino all'infortunio di Jones lo contiene discretamente e porta a casa anche 10 punti e 5 rimbalzi. Il condottiero di cui la Virtus ha bisogno sotto le plance nei momenti di difficoltà.

 

CORDINIER 7,5: un o dei migliori per agonismo, intensità e concretezza. Isaia prende per mano la Segafredo nel momento di massima confusione, tra il primo e il secondo quarto. Si applica in difesa buttandosi su ogni palla vagante e in attacco costruisce da solo pericoli per la difesa pesarese. Per lui 14 punti e 5 rimbalzi.

 

MANNION 6: alterna ancora luci e ombre, sfornando 8 assist ma rallentando eccessivamente l'attacco bianconero in alcune circostanze. E' comunque in crescita e questo è un bene.

 

BELINELLI 5: colleziona soltanto un rimbalzo in 11 minuti in campo, poi sente un lieve fastidio alla coscia e riposa nel secondo tempo in ottica Valencia in Eurocup.

 

PAJOLA 6: in attacco ha avuto serate migliori, ma anche oggi contribuisce ad alzare il livello difensivo quando la partita lo richiede. E' il prolungamento tra il pubblico e il campo e trasmette ai compagni la grinta necessaria per superare le difficoltà. 

 

HERVEY 7: partita eccellente per quanto riguarda il tabellino (18 punti e 8 rimbalzi), anche se in alcuni momenti perde il contatto con la partita. Alcune sue distrazioni portano a palle perse, ma nel complesso la partita di Hervey va ben oltre la sufficienza. Può dare sempre questo contributo.

 

RUZZIER n.e. 

 

JAITEH 6,5: chiude con 13 punti e 9 rimbalzi, ma in alcune situazioni dà ancora l'impressione di non essere mentalmente al top. Gli capita di perdere l'uomo in marcatura e di sbagliare facili appoggi sotto canestro. Alla fine porta a casa la prestazione, ma deve eliminare alcune sbavature.

 

ALEXANDER 6: solo 5 minuti a disposizione per lui, nei quali realizza 2 punti e 2 rimbalzi. Prova a dare segni di vita, ma il minutaggio esiguo che gli concede lo staff di Scariolo fa pensare…

 

CERON n.e.

 

WEEMS 7,5: ancora Kyle, sempre Kyle. Dopo un primo tempo nel quale si concentra maggiormente sulla difesa, si libera nel secondo tempo chiudendo con 18 punti e 3 rimbalzi. Oltre a questo tanta leadership per tutto il match.

 

TEODOSIC 6: si prende il primo tiro dal campo nell'ultimo quarto, ma smista 9 assist perfetti per i compagni. Una cosa è sicura, non abbiamo ancora visto il vero Milos fino ad ora. 


💬 Commenti