Le pagelle di Virtus Bologna-Brindisi: Cordinier decisivo, Hervey e Teodosic ancora sugli scudi

I nostri voti ai giocatori bianconeri dopo la vittoria contro Brindisi.

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Il finale di Virtus Bologna-Brindisi (Foto Virtus Bologna)

CORDINIER 8 - trascinatore nei momenti di difficoltà e giocatore chiave per portare a casa una vittoria fondamentale. Ormai è chiaro quanto Cordinier sia decisivo in questo poster, grazie alla sua capacità di creare pericoli dal palleggio. In difesa è asfissiante. Un rebus impossibile da risolvere per Brindisi. Per lui 13 punti e 8 rimbalzi.

 

TESSITORI 7 - lavora molto bene su Perkins, uno dei centri più importanti nel campionato. Combatte come un leone su ogni pallone e si fa sentire anche con gli arbitri dopo alcuni fischi dubbi. Per lui anche doppia cifra di prestigio nel tabellino con i 10 punti finali.

 

PAJOLA 7- in difesa è come sempre preziosissimo, mentre in attacco gestisce con sapienza i suoi possessi. Scariolo punta su di lui nei minuti finali e Pajola risponde come sempre presente. Il possesso recuperato e il contropiede a un minuto dalla fine vale la vittoria e l’ovazione del pubblico.

 

ALIBEGOVIC 5- il peggiore della Virtus. Troppo spessa dà la sensazione di essere spaesato in campo e commette leggerezze che rischiano di compromettere la partita della Virtus. A 5 minuti perde un possesso che rimette Brindisi in partita e che non fa piacere a coach Scariolo. 

 

HERVEY 7,5- anche stasera trova canestri importanti da varie zone del campo, mentre a rimbalzo chiude con 6 a referto. I suoi 20 punti finali sono la fotografia dell’ottima prestazione portata sul campo. Ha come unica pecca quella di non lavorare perfettamente in difesa sulle uscite di Adrian.

 

RUZZIER  6,5- entra molto bene nella partita, lottando su ogni pallone vagante e realizzando giocate preziose quando Teodosic e Pajola devono rifiatare. Per lui 3 punti, 2 assist e tanta voglia di dire la sua. 

 

JAITEH 6,5- ottima prestazione per lui nel secondo tempo in una partita non semplice contro Perkins. Nonostante i problemi di falli che hanno compromesso in parte il suo minutaggio, Jaiteh si trasforma in un’ottima arma offensiva per la Virtus nella seconda frazione, lucrando punti e rimbalzi decisivi. Chiude con 8 punti e 6 rimbalzi a referto

 

ALEXANDER 6- il suo tabellino finale recita solo 3 punti e 1 assist, ma il giocatore americano contribuisce attivamente alla vittoria di Bologna con i suoi 15 minuti in campo. Si alterna bene con i play bianconeri e non si risparmia in difesa.

 

CERON ne

 

BARBIERI ne

 

WEEMS 7- altra prestazione di grande qualità per il 34 bianconero, che è definitivamente uno dei leader indiscussi di questa squadra. Chiude con 13 punti e lotta con efficacia anche in difesa, raccogliendo rimbalzi ed esultando dopo uno sfondamento subito.

 

TEODOSIC 7,5- Con un Milos Teodosic così efficace è difficile perdere. In campo amministra con maestria il pallone e coinvolge al meglio i compagni, mettendoli in ritmo e contribuendo ad alzare il ritmo del match, Al termine del match colleziona una doppia doppia con 14 punti e 10 rimbalzi, oltre alla convinzione di essere nuovamente al centro di questa Virtus


💬 Commenti