Seguici su Twitch

Le pagelle di Bologna-Fiorentina: lampo Barrow e solito Arnautovic

Barrow si sveglia dopo il gol, discreto esordio di Posch. Non convince ancora Cambiaso

Scritto da Marco Vigarani  | 

Skorupski 6 - Risponde presente al primo tentativo viola di testa poi praticamente si annoia. Sul gol della Fiorentina paga in parte la solita sofferenza nelle uscite che lo accompagna da sempre. Coraggioso nel finale con un tuffo di testa fuori area.

Posch 6 - Fa il suo esordio in rossoblù mostrando non solo un fisico prestante ma anche buona personalità e apprezzabile tempismo. Poi entra Saponara che gli fa perdere la testa sul gol ma il voto resta complessivamente positivo. Soumaoro può stare in panchina.

Medel 6 - Prima del probabile cambio di modulo che potrebbe costargli il posto, gioca un'altra partita importante per leadership pur facendosi prendere dalla foga sul gol subito finendo per lasciare colpevolmente il suo posto al centro dell'area. Dall'80' Bonifazi sv.

Lucumì 6 - Gioca senza troppi fronzoli, fornisce buone letture in anticipo anche di testa. Cala nella ripresa concedendo prima un'occasione a Kouamè poi non evitando il gol di Quarta. Non è perfetto ma risulta comunque piuttosto efficace.

Kasius 6 - Incerto fra attaccare e difendere, fisicamente paga dazio agli avversari e perde anche alcuni palloni sanguinosi. Si riscatta però conquistando con determinazione la palla che offre poi come assist vincente per il 2-1 di Arnautovic. Dall'80' De Silvestri 6 - Fa espellere Igor con uno scatto di cuore.

Aebischer 5,5 - Presente a causa dell'assenza di Dominguez, fra palle perse e poca personalità confeziona una prestazione opaca come al solito. La buona notizia è la tenuta fisica ma non basta. Non riesce a farsi notare nemmeno nel momento della crescita della squadra.

Schouten 6 - A metà strada fra mediano di contenimento e regista, offre qualche buona apertura alla squadra. Gioca in modo diverso rispetto al passato, non sempre coinvolto nello sviluppo del gioco ma si fa trovare pronto quando c'è bisogno di lui.

Cambiaso 5 - Pasticcione come accade quasi sempre da quando è arrivato, quando riceve la palla si vede che sa come trattarla ma poi sembra perdersi. Dal 61' Lykogiannis 6 - Offre esperienza e fisico alla squadra nella sfida contro il subentrato Ikonè, pur soffrendo.

Soriano 6 - Ha pochi vincoli tattici in fase offensiva, si abbassa a centrocampo in copertura ma continua ad alternare minuti di amnesia a lampi di giocate utili non solo in attacco ma anche copertura. Recuperarlo sarà la grande missione di Thiago Motta.

Barrow 6,5 - Seconda punta libera di muoversi, a lungo non lascia traccia di sè sulla partita fino al gol che gli viene concesso da una dormita della difesa avversaria. La rete gli dona fiducia per una seconda parte di gara ben differente nell'atteggiamento.

Arnautovic 6,5 - Più statico del solito, quando arriva l'occasione giusta, spreca tutto nel confronto diretto con Terracciano. Buona giocata sul gol di Barrow che fa da antipasto al sesto gol, seguito un'altra occasione sprecata e dall'infortunio. Dal 70' Orsolini 6 - Minuti di grande generosità al servizio della squadra.

Vigiani 6,5 - Non cambia nulla sul piano tattico ma porta a casa una vittoria figlia del lavoro di Mihajlovic. Tre punti che forse avrebbero cambiato la storia per il tecnico serbo e che invece offrono un goloso assist al subentrante Thiago Motta. Buona personalità nella gestione dei cambi per il supplente che tornerà alla guida della Primavera.


💬 Commenti