La diciannovesima giornata di Serie A colorerà l'anticipo del campionato con vivide tinte rossoblù, colori indossati dalle due protagoniste: Bologna e Genoa. Sarà un match speciale per i due allenatori: Thiago Motta ha vestito la maglia del grifone per diverse stagioni da giocatore e poi da allenatore, più breve la storia tra Alberto Gilardino e il Bologna che hanno condiviso solo un'annata nella quale l'attaccante ha suonato il violino, la sua tipica esultanza, per 13 volte in 36 partite. Il Bologna deve riscattare la pesante sconfitta e la pessima prestazione di Udine, mentre il Genoa ha conquistato cinque punti nelle ultime tre partite in cui ha affrontato: Juventus, Sassuolo e Inter. La squadra felsinea dovrà fare a meno dello squalificato Lewis Ferguson, uno dei suoi uomini più importanti, e si affiderà al giovane Giovanni Fabbian.

Giovanni Fabbian
Giovanni Fabbian in contrasto con Linetty (ph. Image Sport)

Giovanni Fabbian può essere il vice Ferguson?

Dalle dichiarazioni di Thiago Motta nella conferenza stampa prima del match contro il Genoa, la fiducia della società e dell'allenatore verso il classe 2003 sembra totale. Infatti, il tecnico italo-brasiliano ha definito Fabbian una risorsa importante per la squadra e ha spiegato come sia diventato un concorrente per la titolarità della trequarti bolognese con Lewis Ferguson. Le caratteristiche migliori del giovane centrocampista sono la facilità con la quale prova il tiro verso la porta e l'ottima capacità di inserirsi alle spalle delle retroguardie avversarie. Queste qualità Fabbian le ha mostrate in modo particolare anche nell'ultima sfida di campionato contro l'Udinese, dove con diverse conclusioni ha cercato di dare nuova linfa ad un Bologna mai veramente pericoloso. Contro il Genoa, a causa della squalifica di Lewis Ferguson, la trequarti dovrebbe essere affidata al giovane centrocampista italiano che in questa stagione, quando chiamato in causa, ha sempre risposto presente.

Fabbian e il vizio del gol

In un calcio sempre più veloce e ibrido dove ai difensori viene chiesto di essere i primi costruttori di gioco e ai centrocampisti una costante ricerca della rete; Giovanni Fabbian s'inserisce in quella generazione di giovani giocatori che sanno interpretare il ruolo in maniera innovativa. Negli anni trascorsi nelle giovanili dell'Inter la sua grande propensione alla rete non è passata inosservata agli osservatori e si è confermata nel primo anno tra i professionisti in prestito alla Reggina. Nella sua annata a Reggio Calabria in Serie B Fabbian ha segnato 8 gol in 36 partite, bottino che, alla fine della stagione, gli ha permesso di vincere il premio “Miglior Giovane della Serie B 2023”. La scorsa estate il classe 2003 è stato conteso tra Udinese e Bologna con i rossoblù che hanno vinto questa sfida di mercato acquistandolo dall'Inter. In questa prima parte di campionato conta diversi spezzoni di gara con all'attivo due reti contro Cagliari e Torino, a dimostrazione di come il numero ottanta rossoblù voglia conquistare un ruolo importante nella squadra di Thiago Motta.

Il Bologna, per conquistare i primi tre punti del nuovo anno, deve vincere contro il Genoa affidandosi agli inserimenti senza palla e alla pericolosità di Giovanni Fabbian. La costanza di rendimento di Lewis Ferguson e la crescita del ventenne italiano potrebbero essere due armi fondamentali per Thiago Motta nel lungo percorso che porta alla conquista di un biglietto europeo.

LEGGI ANCHE: I convocati di Thiago Motta per Bologna-Genoa: diverse assenze per i rossoblù

Virtus, Zizic: "Sono felice di giocare in questa squadra. L'esordio è stato fantastico e..."
I convocati di Gilardino per Bologna-Genoa: out in quattro

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi