Repubblica - I sei anni rossoblù di Saputo. Quale sarà il futuro del Dall'Ara?

Avanti con il progetto della restaurazione del Renato Dall'Ara. Stadio provvisorio in Fiera o al Caab

Scritto da Francesco Livorti  | 

Joey Saputo (Social)

Il 14 ottobre 2014, proprio sei anni or sono, Joey Saputo entrava nel Bologna, a fare da garante, con Joe Tacopina. Da allora molto è cambiato. Oggi, evidenzia l'edizione di Repubblica, il club è in procinto di approvare un altro bilancio in rosso, con il chairman, che manca in città da otto mesi, a dover ripianare praticamente tutto il passivo versando altri fondi di tasca propria, per poi tornare sul mercato in uscita a vendere qualche pezzo pregiato per sistemare i conti. Il patron canadese, dei circa 100 milioni complessivi previsti per il restyling del Dall'Ara, dovrebbe metterne subito una ventina, mentre il prestito con il Credito Sportivo potrebbe coprire i costi per attrezzare la struttura che ospiterà i rossoblù per i 18 mesi di lavori, la cui ancora ipotetica data d'avvio resta l'estate 2022. Con l'ipotesi trasferimento a Ravenna che sta subendo una netta frenata, torna in auge l'idea della costruzione di un impianto temporaneo nei dintorni. Le aree allo studio sono la Fiera e il Caab.


💬 Commenti