Seguici su Twitch

Under 15, supplementari fatali: Bologna eliminato dalla Fiorentina

A Firenze finisce 2 a 1, viola in finale. Tanto nervosismo, l'eroe è Maiorana

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 

Sogno accarezzato per quasi tutta la partita, ma sfuggito di mano solamente alla fine: il Bologna Under 15, nella semifinale di ritorno contro la Fiorentina, passa in vantaggio nella ripresa, subisce il pareggio a pochi secondi dalla fine dei tempi regolamentari e nei supplementari non trova la rete che avrebbe proiettato i ragazzi di Solivellas in finale, con la Fiorentina di Magera che segna addirittura il 2 a 1.

Nel caso in cui la Fiorentina non fosse riuscita a pareggiare la gara in pieno recupero, grazie alla rete di Maiorana, a sfidare il Milan per il titolo sarebbe stato proprio il Bologna, abbattuto dalla sorte e da un gol che ha gelato Solivellas e i suoi ragazzi. Calcio ingiusto, calcio spietato. 

 

Primo tempo avaro di emozioni quello giocato al Bozzi di Firenze, dove Bologna e Fiorentina si scoprono poco e altrettanto poco si fanno vedere nelle aree avversarie. Due le occasioni nei primi 35’ di gioco, una per parte: prima Minelli prova ad avventarsi, al 15’, su un pallone vagante in area, venendo però anticipato dalla difesa viola, poi è Evangelista, esterno offensivo della Viola, a tentare la sorte con un colpo di testa in inserimento, senza trovare lo specchio.

La ripresa regala invece subito emozioni, e dopo 13’’ la gara si sblocca: Castaldo riceve dal limite, rapido sguardo alla porta e destro potente che va a infilarsi là dove Vannucchi non può arrivare, con il centravanti rossoblù che regala il vantaggio ai suoi. Magera, tecnico viola, prova a cambiare qualcosa nell’assetto dei suoi, inserendo Cristodaro per Evangelista, ma è dai piedi del numero 9 Maiorana (già in gol all’andata), che nascono i pericoli maggiori, come al 27’, quando l’attaccante di casa spara dal limite col mancino, non trovando la porta davvero per poco. 

Nel finale, invece, succede di tutto: i rossoblù di Solivellas iniziano a giocare col cronometro, la gara si innervosisce e prima Pessina rischia di terminare anzitempo la gara, con il direttore di gara che lo ammonisce per la seconda volta per un fallo su un calciatore lanciato a rete, ma a salvare il numero 1 del Bologna è il secondo assistente, che sbandiera e segnala il fuorigioco che, di fatto, cancella la decisione dell’arbitro. La beffa è comunque dietro l’angolo, e arriva quando sul cronometro manca meno di un minuto: palla in verticale per Maiorana, Pessina prova ad accorciare uscendo dalla sua rete ma il centravanti viola beffa tutti con un pallonetto, regalando ai suoi l’1 a 1 e soprattutto la possibilità di andare ai supplementari. 

Due tempi da dieci, aggiuntivi, che costringono il Bologna a vincere per approdare in finale: il tema dominante rimane il nervosismo, come quando al 6’ Castaldo riceve un calcio da Sturli, scatenando un piccolo parapiglia sedato dai membri delle due panchine, senza che per il terzino della Viola arrivino sanzioni disciplinari più severe. Nell’ultima occasione utile del primo tempo supplementare De Luca prova la giocata in tuffo di testa: palla fuori di poco e 1 a 1 che si mantiene. Negli ultimi dieci minuti la gara si surriscalda ulteriormente, e a farne le spese è De Luca, espulso a un passo dalla fine della partita per una doppia ammonizione. Male l’arbitro nella gestione del match, con troppa dialettica e poche decisioni ferme che, a modo loro, hanno contribuito ad alimentare il nervosismo. 

Nel finale anche il gol del 2 a 1 della Fiorentina, con Cristodaro che segna dalla sua metà campo approfittando del fatto che Pessina fosse salito per tentare la sorte da calcio d’angolo. 

 

Under 15, semifinali di ritorno
Fiorentina – Bologna 2-1 (1-1 dtr).

Fiorentina (4-3-3): Vannucchi; Sturli, Biagioni, Turnone, Masoni; Pisano, Bonanni, Atzeni (29’ st Milucci); Evangelista (17’ st Cristodaro), Maiorana (2’ sts Ciacci), Angiolini (1' sts Pucci). Allenatore: Nicola Magera. A disposizione: Dolfi, Ceccarini, Arcadipane, Fiorini, Italiano.

Bologna (4-3-1-2): Pessina; Vassallo (1’ sts Colasanto), De Luca, Gori, El Archi; Di Costanzo, Boni, Minelli (1’ sts Sermenghi); Mazzetti (29’ st Gambini); Castaldo, Toni (7’ st Negri). Allenatore: Juan Solivellas. A disposizione: Sclano, Carrieri, Bettarini, Stendardi, Muzzarelli.

Marcatori: 1’ st Castaldo (B), 38’ st Maiorana (F), 12’ sts Cristodaro (F).
Ammoniti: Maiorana, Sturli (F); Gori, Toni, Pessina, De Luca (B)
Note: al 10’ sts espulso De Luca (B), doppio giallo. 
Arbitro: Cardella di Torre del Greco.


💬 Commenti