Due squadre in ottima salute e con grande voglia di conquistare i tre punti per continuare a sognare un posto tra le grandi del calcio italiano con sullo sfondo il profumo d'Europa. Il Bologna, la squadra rivelazione del campionato e al quarto posto in classifica, ospita l'Atalanta di Gianpiero Gasperini, già da qualche stagione esperta navigatrice di acque europee. Sarà uno scontro diretto anche tra due dei più forti trequartisti della Serie A: Lewis Ferguson e Teun Koopmeiners. Grazie alle statistiche offerte da FootData andiamo ad analizzare il rendimento dei due giocatori in questo inizio di stagione.

Lewis Ferguson e Patric
Ferguson segna il gol decisivo contro la Lazio al Dall'Ara (ph. Image Sport)

La fase offensiva

Entrambi i giocatori sono molto presenti nelle fasi offensive delle proprie squadre, come mostrano i tiri tentati: 23 a 22 per Koopmeiners. Lewis Ferguson è stato più preciso rispetto all'olandese, grazie alla percentuale di tiri nello specchio: 40,9% a 39,1%. Il numero delle reti segnate è lo stesso (3), ma a differenza di Ferguson che ha sfruttato la sua bravura negli inserimenti per segnare tutti i gol dentro l'area di rigore, Koopmeiners ha realizzato un gol tirando anche da fuori area. Un'altra statistica che accomuna i due giocatori è la capacità di segnare reti pesanti, entrambi hanno regalato i 3 punti alla loro squadra attraverso un gol vittoria.

La costruzione del gioco e gli assist

I due giocatori sono il simbolo delle filosofie di gioco delle proprie formazioni. Infatti, il numero 7 della Dea tenta in modo continuo il lancio lungo e il cambio di gioco, soluzioni molto amate da Gasperini per attaccare il lato debole e sorprendere la squadra avversaria. Al contrario, Ferguson vince il confronto per quanto riguarda il numero di passaggi tentati. Thiago Motta predilige una manovra ragionata e con una fitta rete di passaggi che ha come protagonista il suo numero 19, come analizzato nella scheda tattica in vista del match tra Bologna e Atalanta.

Koopmeiners ha servito più passaggi chiave ai suoi compagni (9) rispetto al giocatore rossoblù (4), ma solo uno di questi si è trasformato in assist a differenza dei 2 del centrocampista bolognese.

 

La fase difensiva

Interessanti sono le statistiche difensive dei due giocatori perchè ci mostrano come siano fondamentali anche nella porzione di campo di non possesso. Ferguson vince il confronto sia nei duelli difensivi sia nei recuperi totali, questi dati dimostrano come il giocatore del Bologna ricopra una posizione ibrida durante la partita: trequartista d'inserimento nella fase offensiva e un aiuto costante sulla linea dei centrocampisti durante la fase di non possesso. Koopmeiners esprime una delle più importanti caratteristiche dell'Atalanta, ovvero una squadra che quando perde il pallino del gioco in fase offensiva cerca sempre la riconquista rapida. Infatti, più della metà dei recuperi dell'olandese sono nella metà campo avversaria.

 

Grazie a queste statistiche abbiamo potuto capire l'importanza dei rispettivi giocatori per Bologna e Atalanta sia nel big match in programma sabato pomeriggio sia per le ambizioni europee.

Teun Koopmeiners
 Teun Koopmeiners (ph. Image Sport)

LEGGI ANCHE: Verso Bologna-Atalanta: differenziato per Karlsson

 

Fortitudo, la carica di Giordano: “Voglio dimostrare che posso starci”
Banchi: "Ci sono stati errori dovuti a superficialità. Abass? Scelte tecniche, abbiamo..."

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi