Trotto: domenica il Gran Premio Italia all'Arcoveggio

I tre anni che devono farsi conoscere

Scritto da Matteo Fogacci  | 

L’Arcoveggio assurge ai vertici del trotto nazionale grazie alla disputa del Gran Premio Italia, occasione di fondamentale importanza nella carriera di un tre anni, che dal 2020 si svolge in due distinte gare, maschi e femmine rigorosamente divisi per genere, quest'anno sulla distanza del doppio chilometro.

Perle di una giornata riuscita in tutte le sue otto proposte tecniche, le due sfide classiche riservate alla leva 2018 si distinguono per equilibrio tattico e qualità dei concorrenti, con la divisione femminile Trofeo Villa Erbosa, quinta corsa del pomeriggio, orfana dal venerdì della probabile favorita Cash Bank Bigi, allieva del team Gocciadoro rimasta in box per un'indisposizione che la costringerà a 20 giorni di stop a tutto vantaggio delle sue avversarie, Celine di Celle in primis, l’inviata di Erik Bondo guidata da Santo Mollo che salirà così ai vertici del pronostico su Credit Cash As e Cherie Vit, la prima atout di Vincenzo Luongo (training Gocciadoro), la seconda in pista per i dioscuri Vecchione ed Ehlert. Ma l'analisi non si ferma alle giovani promesse sopracitate, vantano credenziali di tutto rispetto anche Collier, Crystal Pan e Calypso Roc, senza dimenticare Candy Oro Fas, tutte in forma e già affacciatesi in prima classe, con Cadillac Grif nei panni della sorpresa grazie ad un buon sorteggio.

Collocata come settimo appuntamento di giornata, la sfida maschile Trofeo Gruppo San Donato è abbinata alla Tris nazionale e vivrà un’emozionante fase iniziale con i più attesi gratificati dal numero in prima fila, pronti a darsi battaglia a suon di parziali, Colosseus e Sabato di Vincenzo grazie alla pole position, l’ardente Carlomagno D’Esi ed il fido Andrea Farolfi in virtù di una forma rodata e di un evidente feeling con la pista da parte del giovane allenato da Mauro Baroncini, e Croizeiross accompagnato dalla curiosità del cambio di partner, con Pietro Gubellini scelto dal team per sostituire Giampaolo Minnucci, mentre l’aitante Canto dei Venti dovrà superare l’empasse della seconda fila, ma Antonio Greppi è catch di valore e di grande sagacia tattica e saprà ottenere il massimo dal suo futuribile pupillo.

 

Tutta la giornata, dalle 13.30 sino alle 16.50 offre spunti tecnici rilevanti, con il prologo riservato agli anziani, che si sfideranno sui tre giri di pista in un handicap incerto che vedrà Van Helsing Font e Maurizio Cheli inscenare tattica d’avanguardia e rendere difficile la risalita dei penalizzati Victor Trio con Marco Stefani e Zarevic Blessed, che un Roberto Vecchione in grande spolvero guiderà da par suo. Poi, miglio per lady di 4 anni con la regolarità di Bellissima Gar, la velocità di Beatrice San e la grinta di Bluedaisy Fox a calamitare le attenzioni per le guide, rispettivamente, di Andreghetti, Vp Dell'Annunziata ed Enrico Bellei. Qualità ed incertezza caratterizzano la terza corsa, miglio per 4 anni dedicato all'Associazione Amici di Casa Insieme sul quale spiccano le chance di Border Line Pax, eccellente performer della connection Vecchione/Ehlert, mentre Blasco Real e Bellei rivestono il ruolo di alternative assieme a Becoming e Andrea Farolfi, senza trascurare Byron di Poggio, pedina di livello per la nuova partnership Barbini/Andreghetti.

Alla quarta, spazio ai gentlemen nel Trofeo Croce Rossa e a otto loro anziani portacolori di eccellente livello, con una prima fila ricca di velocisti che regaleranno un’ emozionante fase d’avvio alla quale parteciperanno le coppie Uragano del Pino/Patrik Romano, Assia Luis/Giuseppe Polverino e Silverado Lux/Alessandro Russo, mentre il numero al largo renderà difficile il compito degli scattisti provetti Vortice D’Amore e Zumba Pizz, il tutto a vantaggio di Zosca Etoile e Filippo Monti nonché di Uisconsis Vol e Matteo Zaccherini.

Aria di gran premio anche alla sesta corsa, il miglio del Trofeo Mario Rivara che si avvale della partecipazione di alcuni dei migliori free for all tricolori, la pluripremiata Tamurè Roc, partitrice eccelsa oggi guidata dal proprietario Filippo Rocca, Aramis Ek, che Alessandro Gocciadoro (oggi assente causa impegno finlandese con Vernissage Grif) affida a Max Castaldo, e Vincerò Gar, il globetrotter di Pietro Gubellini pronto a rodare la forma prima di tornare all’estero.

Handicap in rosa l'ottava, i riflettori puntati su Avenida di Ruggi, Tauga Jet e Guyane de L’iton, tutte al secondo nastro, pronte a darsi battaglia con la vittoria nel mirino.


💬 Commenti