Virtus-Reggio Emilia, le pagelle: Pajola e Mickey trascinano una vu nera sola al comando

Le nostre pagelle a Virtus e Reggio Emilia in seguito alla vittoria dei bianconeri al Paladozza

Scritto da Massimo Guerrieri  | 
Alessandro Pajola (Foto Virtus)

La Virtus Bologna vince anche contro Reggio Emilia, si porta a 12 punti e si prende il primo posto in classifica in solitaria. 
La Segafredo fatica, mostra un calo fisiologico dopo la partita di Eurolega giocata solo quarantotto ore fa, ma la chiude negli ultimi minuti del quarto quarto. 

Le pagelle

VIRTUS

PAJOLA 7,5 - uno dei migliori dei suoi, il migliore per atteggiamento. 9 punti, 1 rimbalzo e 3 assist, che, come sempre, dicono poco di quanto fatto vedere, nella realtà, dal giovane playmaker italiano. Difende benissimo, porta pressione su tutti gli avversari e ruba qualche pallone importante.

MICKEY 7,5 - 18 punti, 5 rimbalzi, 2 assist e tanta concretezza per l'esperto lungo bianconero. Finalmente torna a far valere la sua fisicità, ma anche la sua tecnica. In difesa è solido, rimane sempre concentrato quando chiamato in causa e sbaglia davvero poco. Semplice, ma efficace.

CORDINIER 7 - brillante fisicamente (aiutato, forse, dai pochi minuti giocati venerdì contro l'Asvel), solido ed efficace. Utilizza il suo atletismo per rompere le linee difensive avversarie ed arriva al ferro senza particolari problemi. 15 punti, 6 rimbalzi e 2 assist. 

WEEMS 6,5 - guida i suoi compagni emotivamente, si mette di impegno in fase difensiva, prova a prendere qualche fallo per mettersi in ritmo gara e segnare dalla lunetta e, molto spesso, riesce nel suo intento. 9 punti e 2 rimbalzi per il numero 34 della Segafredo. 

BELINELLI 6,5 - 7 punti, 2 rimbalzi e 4 assist per il capitano bianconero. In campionato la sua la dice eccome, in quanto certamente meno in difficoltà fisica rispetto ai match di Eurolega. La sua esperienza gli permette di segnare canestri difficili in momenti importanti, subire contatti irregolari con furbizia ed incidere a livello offensivo sulla gara. C'è ancora molto da lavorare per trovare la piena forma. 

JAITEH 6 - gioca una partita sufficiente, ma niente di più. In alcune fasi di gara soffre e non poco Hopkins, ma, quando vuole, alza il suo semigancio, sposta l'avversario ed incide offensivamente. 5 punti, 6 rimbalzi e 1 assist per il gigante francese, che è ancora alla ricerca della quadra perfetta Inn questa stagione. Chissà che questa partita non gli dia la spinta definitiva per tornare in forma al cento per cento. 

SHENGELIA 5,5 - gioca poco, ma, quando è sul parquet di gioco, evidenzia normalissime problematiche legate al lungo stop che ha dovuto subire. Non è ancora in grado di reggere contatti e avversari per un numero di minuti sufficiente e questo gli toglie anche lucidità a livello offensivo. In difesa prova a reggere.

HACKETT 5,5 - si applica in difesa ed, a tratti, dimostra che quest'ultima è proprio il suo marchio di fabbrica. Chiude il match con 4 punti, 1 rimbalzo e 1 assist a referto. Si deve ritrovare, vista anche la brutta prestazione di inizio weekend contro Lione. Rimane comunque il playmaker titolare di questa squadra, senza se e senza ma.

CAMARA 6 - 3 punti, di cui due messi a referto tramite una schiacciata da ricordare, per il giovanissimo centro virtussino. E' ancora molto acerbo, ma, se vogliamo trovargli un pregio, è quello di farsi trovare pronto ogni volta che viene chiamato in causa da coach Scariolo e dai compagni. 

BAKO 5 - forse il peggiore dei suoi. Scariolo gli concede tanto riposo dopo le recenti fatiche europee e questo non aiuta a farlo brillare. 2 punti e 3 rimbalzi per il belga, che, durante il poco tempo in cui è sul rettangolo di gioco, non si dimostra lucidissimo e perde spesso il confronto con i lunghi avversari.

MANNION 5,5 - 2 punti e 1 assist per un giocatore, che, in questo tipo di partite, deve dare molto di più alla sua squadra. Ormai l'abbiamo capito, il campionato è la sua occasione, e lui non sempre la riesce a sfruttare al meglio. Ha tanto su cui lavorare, soprattuto in fase difensiva e di gestione dei possessi.

RUZZIER n.e.

SCARIOLO 6,5 - ordinaria amministrazione per il campione del mondo in carica con la nazionale spagnola. Senza troppi problemi gestisce bene i giocatori che ha a disposizione, sceglie di far riposare quelli giusti e rimane lucido durante tutto il corso del match.

REGGIO EMILIA: Hopkins 6.5, Olisevicius 6.5, Anim 5.5, Cinciarini 6, Robertson 5, Diouf 5.5, Reuvers 5, Vitali 5, Strautins 5, Cipolla n.e., Funderburk n.e., Gabriele n.e., Menetti 6. 

 


💬 Commenti