LBASerieA Le pagelle di Virtus-Milano: Teodosic ci prova, male Alibegovic, Weems il grande assente

Hunter uno dei migliori in una serata in cui la V doveva avere qualcosa da tutti

Scritto da Paolo Di Domizio  | 

Foto Virtus Segafredo Bologna

TESSITORI s.v.: non è la sua partita, anche se in avvio di secondo quarto la Virtus fa il break con lui in campo

 

BELINELLI 5,5: lontano dalla condizione fisica ottimale, subito in quintetto ci mette poco per trovare il canestro alla sua maniera. In difesa non ha ancora le gambe per tenere gli avversari e questo lo sa. Nel finale prova a prnedersi delle responsabilità dimostrando però di dover ancora entrare a pieno nei meccanismi di squadra

 

DERI n.e.

 

ALIBEGOVIC 4,5: tanta fatica, spesso in ritardo e dannoso in difesa contro chiunque. Dopo il fallo sul tiro di Punter Djordjevic lo richiama definitivamente in panchina

 

MARKOVIC 6,5: controlla il ritmo, chiude con 6 punti, 6 rimbalzi e 5 assist. Nel primo tempo gestisce, nel secondo tempo segna ma nel finale sparisce un po' dalla gara

 

RICCI 5: deve adattarsi alle scelte offensive di Milano e spesso paga qualcosa in difesa. Nel secondo tempo segna una tripla importante per ricucire lo strappo ma nulla più 

 

ADAMS 6: fa il suo, tallonando Delaney in difesa. Poitrebbe prendersi più responsabilità in attacco, sfruttando il buon momento ma preferisce lasciare agli altri senza troppo spingere sull'accelleratore

 

HUNTER 7: sta in campo tanto, fa qualche errore che si può anche pagare ma è uno dei migliori. Chiude con 12 punti e 8 rimbalzi, facendo il bello e il cattivo tempo ma comunque impensierendo spesso la difesa avversaria

 

WEEMS 5: silenzioso, fin troppo fuori dalla gara. Prova a mettersi in ritmo all'inizio, poi esce mentalmente dalla gara. Nel finale avrebbe in mano la tripla del possibile -1 ma la sbaglia dall'angolo peccando di concretezza. Il grande assente di serata

 

TEODOSIC 6,5: in un certo momento della partita sembrava potesse innervosirsi definitivamente ma dimostra esperienza. Si prende la squadra sulle spalle, sparacchia un po' troppo soprattutto dall'arco ma è innegabile che sia il faro della V anche in serate come questa

 

GAMBLE 6,5: parte fortissimo in avvio e all'inizio del secondo tempo, mettendo in seria difficoltà la difesa milanese. Soffre in difesa ed è il motivo per cui nel secondo tempo Djordjevic gli preferisce Hunter. Chiude 12 punti in 18 minuti

 

ABASS 5,5: un lampo con la tripla che ridà fiducia alla Segafrdedo, prima e dopo ci prova soprattutto in difesa ma non basta. In attacco non riesce quasi mai a sfruttare la maggior fisicità 

 

All. DJORDJEVIC 6,5: la sua V affronta in maniera ordinata la sfida, senza mai andare fuori dagli schemi, tranne per qualche istante nel secondo quarto. Nel finale i suoi mancano di concretezza, ma rispetto alla finale di Supercoppa il gap è più ridotto


💬 Commenti