Mentre Lewis Ferguson verrà operato nella giornata di oggi a Villa Toniolo, il Bologna si guarda attorno in ottica mercato per cercare un sostituto, visto il lungo stop con cui dovrà fare i conti il classe ‘99. L'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport fa luce sui nuovi interessi di mercato in casa rossoblù. Stando a quanto riportato dalla Rosea, dopo i colpi Hickey e Ferguson il Bologna sta pensando ad altri due profili scozzesi per il centrocampo.

Lewis Ferguson
Lewis Ferguson

Il Bologna va a caccia di “nuovi Ferguson” per l'estate. Connor Barron il primo nome

Il primo nome per il centrocampo è quello di Connor Barron, scozzese classe 2002 proveniente dall'Aberdeen, ex squadra di Ferguson che molto probabilmente conosce già il ragazzo. Barron è un centrocampista tuttofare che quest'anno è stato sempre titolare nel ruolo di mezzala di propulsione. E' già sceso in campo diverse volte con l'U21 della Scozia e conta 24 gare in Premiership scozzese, condite da una rete e due assist. Il valore del suo cartellino è di circa 1,5 milioni e su di lui, oltre al Bologna, hanno già chiesto informazioni dettagliate anche Cagliari e Sassuolo. Barron era già sulla lista di Sartori e Di Vaio da tempo; si tratta di un centrocampista fisico dotato di velocità e resistenza, e naturalmente anche di discrete qualità tecniche.

Torna vivo l'interesse per Josh Campbell

Oltre a Barron, al Bologna piace anche il profilo di Josh Campbell, anche lui scozzese. Gioca nell'Hibernian, ha 23 anni e il Bologna si era interessato a lui durante la scorsa finestra di mercato estiva, ovvero quasi un anno fa. Il giovane centrocampista è reduce da una microfrattura alla caviglia che lo ha tenuto fuori per 12 partite e ora deve ritrovarsi dopo aver riassaggiato 10 minuti di campo lo scorso 13 aprile. Rispetto a Barron, Campbell ha caratteristiche più simili a Lewis Ferguson: è molto duttile e grazie a questa sua dote può ricoprire quasi tutti i ruoli del centrocampo. Inoltre, quest'anno ha segnato 4 gol dimostrando di sapere vedere anche la porta. Per ora si parla solo di interesse per questi due giocatori, ma quel che è certo è che il Bologna è sempre più “legato” al calcio scozzese.

LEGGI ANCHE: Bologna, arriva la delibera per il Dall'Ara del futuro

Bologna, approvata la delibera per il restyling del Dall'Ara: è caccia agli investitori
Bologna, i ballottaggi di Motta contro la Roma. Attesi oltre 3000 rossoblù all'Olimpico

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi