Primavera, Zauri: “Non posso rimproverare i miei ragazzi”

Parla il tecnico rossoblù dopo il pareggio contro l’Ascoli: “La classifica ora è difficile”

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 

Al termine della gara pareggiata contro l’Ascoli per 0 a 0, e giocata soprattutto senza eccessiva determinazione da parte del Bologna, ha parlato Luciano Zauri, tecnico dei rossoblù, che ha così commentato la gara svoltasi oggi pomeriggio: “La mancata vittoria di oggi è figlia dell’assenza di un gol. La partita si era messa in un certo modo, non abbiamo sfruttato le occasioni avute. L’Ascoli ha fatto la sua onesta partita, noi non siamo stati lucidi sottoporta, sbagliando l’ultima scelta. La nostra classifica mi preoccupa da un po’. Quando vinci poco è così, ci sono rimaste due partite nelle quali dobbiamo ottenere il massimo possibile. L’esclusione di Molla è esclusivamente tecnica, abbiamo fatto bene anche senza di lui e infatti oggi è stata una delle poche occasioni nelle quali non abbiamo preso gol. Sono contento della prestazione di Prisco, dal punto di vista dell’impegno non posso rimproverare i ragazzi. Dal punto di vista della comunicazione coi ragazzi parlo spesso, sanno dell’importanza di queste gare. Dispiace perché se si sono fatti due punti contro l’Ascoli qualcosa si è sbagliato e mi dispiace perché ora la classifica è molto difficile”.

Ai microfoni del club ha parlato anche Antonio Prisco, dodicesimo del Bologna primavera: “Prima di tutto è mancato il gol, che meritavamo perché abbiamo giocato molto meglio di loro: siamo stati sfortunati, abbiamo preso una traversa e sbagliato un rigore. Sulla carta dovevamo vincere, ma non è successo. Contro Inter e Roma dovremo mettercela tutta, più di quanto abbiamo già fatto: solo così possiamo portare a casa risultati, dato che siamo in una brutta posizione”. 

 


💬 Commenti