Corriere dello Sport - Poeta: "La Virtus è quasi forte come Milano. Teodosic per me è un santo"

Il pensiero del play della Vanoli Cremona al Corriere dello Sport Stadio

Scritto da Francesco Livorti  | 

Giuseppe Poeta (Social)

Giuseppe Poeta: "La gara di andata è stata una partita speciale per me, inutile negarlo. Ho provato a trattenere in ogni modo l’esultanza, per il rispetto che ho verso quella maglia, i tifosi e la società. Sono virtussino da sempre: ho il cuore a Bologna. Tuttavia darò sempre il massimo per le squadre con cui gioco. La Segafredo è una grandissima realtà, allenata benissimo e sta esprimendo una pallacanestro importante. Qualche sconfitta inattesa, eppure non vedo un altro club che abbia espresso valori più alti in EuroCup, e in campionato dico finale contro Milano rispetto alla quale oggi magari è ancora un gradino sotto. Teodosic è un santo. Lui e il 'Chacho' li ho sempre ammirati per tutta la carriera, solo poter condividere il parquet mi onora. Belinelli è un giocatore di spessore, personalità, siamo grandi amici e sono anche di parte, ma è innegabile che i bianconeri abbiano fatto un grosso upgrade".

 

 


💬 Commenti