Seguici su Twitch

Colpo Josephina per completare la Fortitudo

Dopo 7 anni spesi in Minor League, Kevin Josephina approda alla Fortitudo

Scritto da Marco Vigarani  | 

Mentre la stagione della UnipolSai Fortitudo procede sul campo a gonfie vele, la società è al lavoro per completare la rosa a disposizione di manager Frignani, in particolare in ottica seconda fase. A rafforzare il reparto interni e il lineup biancoblu, è previsto l'arrivo a Bologna in queste ore di Kevin Josephina, atleta comunitario di soli 25 anni, ma con una lunga esperienza alle spalle di ben 7 stagioni disputate in Minor League con la franchigia degli Atlanta Braves, conclusa nel 2021 con 67 gare disputate con Rome in singolo A avanzato, di cui 45 in terza base, ruolo al quale sembra destinato nella nuova esperienza bolognese, battendo .265, con 13 doppi, 2 tripli e 3 fuoricampo. Il giocatore sarà a disposizione già da questo weekend.

Nato il 2 ottobre 1996 a Willemstad (Curaçao), passaporto dunque del Regno dei Paesi Bassi, Kevin Carl Michael Josephina (183 cm per 77 kg), batte switch e tira destro, firma un contratto di baseball professionistico come interbase con gli Atlanta Braves il 2 luglio 2013, non ancora diciassettenne. Nel 2014 inizia la sua carriera, disputando 9 partite in rookie league dominicana, passando nel 2015 in Gulf Coast League, sempre a livello rookie, chiudendo la stagione con 22 gare all'attivo e .272 di media battuta. La stagione 2016 è importante sul piano formativo, vedendo Kevin impegnato inizialmente con Danville, sempre a livello rookie (Appalachian League), dove disputa 13 gare e batte .300, per poi salire in singolo A con Rome, disputando 37 gare, battendo .267, con 7 doppi, un triplo e 2 fuoricampo. In entrambe le squadre è utilizzato sia come shorstop, sia, in modo prevalente, come seconda base.

La stagione 2017 vede il neo biancoblu al top della condizione, disputare con Rome ben 118 gare da seconda base titolare, chiudendo con .247 in battuta, con 13 doppi, 6 tripli, un fuoricampo, 34 RBI e ben 21 basi rubate. Prestazioni che gli valgono la promozione al singolo A avanzato, disputando la prima parte della stagione 2018 con il Florida Fire Frogs (Florida State League), dove appare in 36 occasioni, battendo .227, concludendo la stagione con altre 9 gare con Rome. Nel 2019 gioca invece l'intera stagione con i Fire Frogs, difendendo prevalentemente in terza base (65 gare) e in prima base (31 gare), collezionando ben 112 “gettoni di presenza”, battendo con un più che soddisfacente .258, condito da ben 20 doppi, 4 tripli, 2 fuoricampo e 34 RBI, dimostrandosi così giocatore idoneo alla categoria di singolo A avanzato, che ritroverà, come descritto in apertura, due anni dopo con Rome, team a sua volta “promosso” in A+, dopo che nel 2020 i campionati erano stati annullati causa covid.

Josephina conclude la sua esperienza in Minor League con un totale di 423 gare all'attivo, una media battuta di .253, con 63 doppi, 14 tripli, 9 fuoricampo, 176 punti segnati, 134 RBI e 44 basi rubate. Nel 2019 è stato eletto nella formazione All Stars di lega di mid season. Arriva a Bologna nel pieno della maturità tecnica e atletica, ma ha tutte le potenzialità per migliorarsi ancora, confrontandosi con il baseball europeo. D'altra parte gli scout dei Braves hanno sempre creduto nel ragazzo, confermandolo anno dopo anno, sviluppandolo come utility interno a livello difensivo, con una proiezione verso la terza base, sfruttando la potenza che ha nel braccio. Parimenti, con il bastone in mano può essere un “cliente” pericoloso da affrontare al box di battuta, ma anche “ostico” se acquista maggior disciplina al piatto. Ha infine messo in mostra in questi anni delle potenzialità anche per quanto riguarda il gioco sulle basi, altro aspetto che da queste parti non passa inosservato.


💬 Commenti