Bologna Primavera, Vigiani: “Conoscere già alcuni dei ragazzi è positivo”

Le prime parole del nuovo tecnico della Primavera: “Sono andato a Pinzolo per vedere i 2004”

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 
Le prime parole di Luca Vigiani

La notizia era nell’aria e, finalmente, è stata ufficializzata: è Luca Vigiani il nuovo tecnico della Primavera del Bologna, con l’ex allenatore dell’Under 17 che ha affidato al sito del club i suoi primi pensieri e le sue prime parole: “Sono molto contento dell’incarico che mi è stato dato, mi sento molto motivato nel continuare a lavorare con i ragazzi e proporre le idee su cui abbiamo posto le basi nelle due stagioni con l’Under 17. Conoscere già giocatori e rispettive caratteristiche è sempre un vantaggio, ma bisogna sottolineare che l’età degli atleti induce anche a miglioramenti, crescite e maturazioni. Nel complesso avere già allenato alcuni di loro può portare solamente benefici, conoscendo già le loro qualità e i difetti su cui andare a lavorare maggiormente.

Lo stesso discorso vale anche per lo staff tecnico, so già come si comportano a livello lavorativo e umano. Dal lato delle figure nuove, invece, c’è la possibilità di confrontarsi con persone che portano esperienze diverse: tutto ciò sarà utile al fine di riempire ulteriormente il nostro bagaglio di crescita.

Per quanto riguarda i giovani convocati con la prima squadra, mi sono recato a Pinzolo per assistere ad alcuni allenamenti e ho avuto occasione di salutarli: ovviamente erano contenti dell’esperienza che stavano facendo, vedremo prossimamente quando mister Mihajlovic deciderà che sarà il momento di riportarli nel nostro gruppo”.


💬 Commenti