Dopo 12 inning, la Fortitudo va ko in gara 1

I ragazzi di Frignani sono stati sconfitti 6-4 da San Marino

Scritto da Marco Vigarani  | 

Iniziano con una sconfitta le Italian Baseball Series dell’UnipolSai Fortitudo baseball. Dopo una gara 1 da ben 12 riprese, infatti, è il San Marino ad uscirne vincitore grazie ad un fuoricampo da 2 punti di Celli. La gara vede le mazze bianco blu sbloccare il match al secondo inning, gli ospiti rispondono al cambio campo ma nella parte bassa della terza ripresa sono nuovamente i padroni di casa a portarsi in vantaggio. Grazie ad un punto al quarto ed uno al quinto il San Marino passa a condurre per 3 a 2. Il pareggio felsineo arriva nella sesta ripresa e l’equilibrio tra le due squadre rimane tale fino all’8° inning. Gli uomini di Bindi segnano nel penultimo attacco a propria disposizione ed arrivano ad una sola eliminazione dalla chiusura del match ma l’attacco fortitudino non demorde e pareggia i conti nella 9° ripresa. Per decidere il match, quindi, servono ben 3 extra inning con Celli che batte un fuoricampo da 2 punti che fissa il punteggio sul 6 a 4 finale.

Partita ricca di emozioni, belle giocate e suspense al ‘’Gianni Falchi’’ di Bologna per gara 1 delle Italian Baseball Series tra i padroni di casa dell’UnipolSai Fortitudo baseball ed il San Marino. Gli ospiti partono forte contro il partente Rivero e si rendono subito pericolosi con le valide di Tromp ed Angulo ma la presa in tuffo di Grimaudo ed il pick off in seconda base ben eseguito dal pitcher felsineo mantengono a zero l’attacco del monte titano. Il primo punto delle finali scudetto lo segna la Fortitudo al suo secondo attacco. Marval batte un singolo e raggiunge la terza sul singolo di Loardi. Con corridori agli angoli, il pitcher sammarinese Centeno commette un balk e permette al prima base felsineo di segnare lo 0 a 1. La risposta ospite non si fa aspettare ed al cambio inning, il battitore designato, Nicola Garbella legge bene il lancio di Rivero e lo manda oltre le recinzioni per l’ 1 a 1. La risposta bianco blu arriva nella parte bassa della ripresa con Dreni che inizia l’inning con un singolo, ruba la seconda base ed infine segna l’1 a 2 sul valido al centro di Dobboletta. Anche in questo caso, gli uomini di Bindi, rispondono immediatamente al colpo subito grazie al singolo di Giovanni Garbella che spinge a casa Sechopoulos (scelta difesa) per il momentaneo 2 pari. Il primo vantaggio ospite arriva la ripresa seguente con Ferrini (base ball) che segna sul doppio di Celli. 

Il pareggio dell’UnipolSai arriva nella parte bassa della sesta ripresa grazie alla volata di Loardi che manda a casa base Marval (base ball e base rubata). Con il punteggio sul 3 pari si arriva quindi all’8° inning. San Marino inizia il suo penultimo attacco con il fuoricampo di Sechopoulos che permettere agli uomini di Bindi di rimettere la testa avanti ma poi la Fortitudo è brava a limitare l’attacco ospite. Il pareggio felsineo arriva nell’ultimo attacco a propria disposizione. Con 2 eliminati Martini batte un singolo, il manager Frignani opta per un pinch runner mettendo a correre Agretti al posto del proprio terza base. La mossa si rivela azzeccata in quanto sul doppio di Marval, il neo entrato bianco blu segna il 4 a 4, mentre la battuta in diamante di Leonora manda il match agli extra inning. La sfida rimane in equilibrio fino alla 12° ripresa. Tromp apre l’attacco sammarinese con un singolo, Pulzetti è il primo out mentre il fuoricampo di Celli vale il 6 a 4. Al cambio campo gli uomini di Frignani non riescono a replicare ai 2 punti subiti e quindi San Marino si aggiudica gara 1.


💬 Commenti