Seguici su Twitch

Pesaro dura un tempo, La Virtus vince in Gara 3 e conquista le semifinali

Nel primo tempo i padroni di casa giocano una partita sostanziosa, guidati dal Lamb. Poi la supremazia della Segafredo diventa evidente e i bianconeri vincono 55-75.

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Hackett e Weems (Foto Virtus Bologna)

Grande prova di maturità per la Segafredo, che dopo un inizio difficile archivia anche Gara 3 contro Pesaro e vola in semifinale playoff. I padroni di casa partono meglio grazie ad un Lamb in grande spolvero e alle brutte percentuali da due della Virtus. Nonostante le difficoltà Bologna riesce a raggiungere il pareggio all'intervallo e il secondo tempo è a senso unico. La Vuelle non trova più canestro con facilità e la Virtus gestisce il vantaggio accumulato. Buona prova per Jaitehe e Hackett. Ora la Segafredo avrà una settimana di riposo e di allenamenti prima di affrontare la vincente tra Venezia e Tortona (1 a 2 nella serie)

LA CRONACA

Bologna parte penetrazione di Cordinier e le triple di Hervey e Hackett del 0-8. Jones trova il primo canestro per Pesaro e Delfino riporta a -3 i suoi dalla lunetta. Mejeris accorcia ancora sfruttando una palla persa di Hackett. Moretti risponde a Jaiteh per il 10-10 mettendo in partita la Vitrifrigo Arena. Hackett, beccato dal pubblico di casa per uno scontro duro con Moretti, firma un parziale personale di 4 punti. Lamb riporta Pesaro in parità con un break di 5-0 e Jones regala ai suoi il primo vantaggio. Pajola e Belinelli firmano il contro sorpasso prima della sirena e Bologna chiude il primo quarto sul +2 (19-21). La Segafredo deraglia in attacco e Lamb fa +5 con un canestro e fallo (26-21). Zanotti risponde a Alibegovic e Scariolo chiama time out non soddisfatto dei suoi. La Virtus torna con la garra a -4 (31-27) e Banchi ferma il gioco per evitare la rimonta bianconero. Moretti e Lamb sbagliano due appoggi facili e Bologna accorcia ancora. Jaiteh si mette in proprio per il pareggio, risultato con il quale le squadre raggiungono gli spogliatoi all’intervallo (35-35).

La Virtus alza l’intensità della sua difesa, ponendo i presupposti per il +3 (39-42). Hackett segna da 3 e costringe Banchi al time out. Cordinier schiaccia per il +8 e da questo momento gli uomini di Scariolo possono provare ad amministrare il vantaggio. Cordinier e Belinelli sono cinici al tiro, mentre pesaro inizia a spacciare e a sentire la stanchezza. Banchi viene sanzionato con un tecnico, regalando a Belinelli i liberi del +14 di fine terzo quarto (45-59). Il quarto quarto è nelle mani della Segafredo, che amministra con la sua solita freddezza il vantaggio e vince 55-75.


💬 Commenti