Seguici su Twitch

Treviso-Fortitudo, le pagelle: vittoria di gruppo della Effe. Sugli scudi Frazier e Charalampopoulos.

Le nostre pagelle di Fortitudo e Treviso al termine della gara del Palaverde vinta dalla Kigili.

Scritto da Massimo Guerrieri  | 
Robin Benzing al tiro (Valentino Orsini per Fortitudo Pallacanestro Bologna)

La Fortitudo si porta a 12 punti in classifica battendo Treviso al Palaverde e si rilancia in campionato. In attesa del match di domani tra Vanoli Cremona ed Openjobmetis Varese, i bolognesi lasciano finalmente l'ultimo posto ed intravedono qualche spiraglio nella lotta salvezza. La Effe vince grazie ad una grande prestazione di gruppo, che riesce a far dimenticare le assenze pesanti di Feldeine ed Aradori

Le pagelle

FORTITUDO

BENZING 7 - chiude la sua prestazione con 21 punti, 4 rimbalzi e 3 assist, rispondendo alle critiche delle ultime settimane a lui indirizzate con una partita che gli conferisce il titolo di top scorer dei suoi. Inizia ad essere incisivo a livello offensivo solo dal terzo quarto in poi, ma rimane concentrato per tutto l'arco della gara e difende in modo attento. 

FRAZIER 8 - è la stella indiscussa della squadra da quando veste i colori biancoblù. 20 punti, 2 rimbalzi e 6 assist per un giocatore fondamentale a livello offensivo. E' l'autore della maggior parte dei punti segnati dalla Fortitudo nel quarto quarto e pesca dal cilindro tanti canestri che spezzano le gambe all'avversario. Interpreta bene la difesa a zona schierata da coach Antimo Martino. 

PROCIDA 7,5 - si dimostra fin da subito molto concentrato e coinvolto nel match. Inchioda al ferro tre schiacciate memorabili, sfrutta la sua prepotenza fisica su entrambi i lati del campo e dimostra di poter essere un giovane di grande talento. Gioca una delle migliori prestazioni della sua stagione e lo dimostrano i numeri: 18 punti e 7 rimbalzi per l'ex Cantù. 

CHARALAMPOPOULOS 7 - gioca una partita che dimostra la sua grande utilità alla squadra. Sempre attento ed educato in difesa, fa prevalere la sua esperienza sul parquet di gioco, mettendo in grossa difficoltà Treviso anche in attacco. Le statistiche che lo riguardano dicono 15 punti, 4 rimbalzi e 3 assist, sintomo di una buonissima prestazione. Non permette al taglio che si procura al braccio franando sui cartelloni pubblicitari a bordo campo di compromettere la sua gara.

DURHAM 7 - torna a mostrare le sue qualità in cabina di regia dopo un periodo complicato, oltre che per la squadra, anche a livello personale. 15 punti, 8 rimbalzi, 7 assist e tripla doppia sfiorata per lui. Gestisce con attenzione ogni possesso, incide a livello realizzativo e pesca molto bene i suoi compagni, regalando assist in situazioni difficili e sotto la pressione degli avversari. 

GROSELLE 6,5 - dopo settimane difficili, in cui, per un momento, il suo destino sembrava dovesse prendere una direzione diversa rispetto a quello della Fortitudo, mette a segno 10 punti, 6 rimbalzi e 1 assist, facendo valere la sua fisicità contro Sims ed interpretando molto bene la difesa a zona. Solo Jones lo mette in difficoltà per qualche tratto di gara, ma, tutto sommato, riesce ad annullare il pivot titolare avversario e questo è, probabilmente, il suo più grande merito. 

BORRA 5 - il giocatore più in difficoltà dei suoi. Obbligato ad uscire anzitempo a causa dei cinque falli commessi, non riesce ad essere un'alternativa valida al suo compagno di reparto Groselle. Per nulla incisivo a livello realizzativo (0 punti), mette in campo tutto quello che ha, fermando gli avversari (molto spesso in maniera troppo irruente) e creando ingombro in mezzo all'area.

MARTINO 7 - abbastanza facile il suo compito in panchina, viste le tante assenze della Fortitudo. Ruota benissimo i pochi giocatori che ha a disposizione, ferma il gioco nei momenti corretti ed incita costantemente la squadra. 

TREVISO: Dimsa 7.5, Imbrò 7, Sims 5.5, Russell 5.5, Chillo 6, Jones 5, Sokolowski 5, Akele 4.5, Bortolani 4, Menetti 5. 


💬 Commenti